19 Novembre 2022 - 11:12

Saman, trovati resti umani a Novellara: svolta nell’indagine?

Saman Abbas

Nei giorni scorsi, il padre di Saman, Shabbar Abbas, è stato arrestato in Pakistan. Ora c’è una possibile svolta nelle indagini

Possibile svolta nell’indagine sulla scomparsa di Saman Abbas, la giovane pakistana scomparsa nella notte del 30 Aprile 2021. A Novellara, in provincia di Reggio Emilia, i RIS hanno effettuato un sopralluogo non lontano dal casolare dove viveva la famiglia della giovane. La scoperta fatta dal corpo scientifico della Polizia è scioccante. Sono stati rinvenuti, infatti, dei resti umani, per ora ancora non identificati.

Nei giorni scorsi, il padre della giovane, Shabbar Abbas, è stato arrestato in Pakistan. Cinque parenti sono indagati per l’omicidio della ragazza. I resti che la scientifica ha rinvenuto a Novellara si trovavano sottoterra, all’interno di un capannone abbandonato, a poche centinaia di metri dalla casa dove viveva la famiglia di Saman Abbas. I Carabinieri di Reggio Emilia hanno effettuato un sopralluogo ieri sera, e dalle prime ore del mattino stanno procedendo a recuperare e repertare i resti. Sul posto anche i Vigili del Fuoco di Reggio Emilia.

Secondo gli investigatori, i carabinieri e la procura di Reggio Emilia, i due genitori della ragazza sono responsabili dell’omicidio della ragazza insieme ad altri tre partenti. Tutti gli imputati sono ora in carcere, accusati anche dell’occultamento del cadavere. Saman voleva ribellarsi alle tradizioni della famiglia d’origine e aveva rifiutato di sposare un cugino in patria. Secondo l’accusa questo è il motivo per cui sarebbe stata punita.

Una vicenda che potrebbe aver trovato la sua chiave di svolta.