Sassuolo-Verona
Foto: Facebook Sassuolo

Il Sassuolo torna alla vittoria grazie al gol di Traore. Il Verona vola con i suoi esterni che si trovano a memoria, ma pecca di disattenzione

Tecnica, velocità e organizzazione: tre parole che definiscono Sassuolo-Verona, una delle partite più belle in Serie A. Il copione del match non delude le aspettative, con le due squadre che si dividono bene il campo. Gli emiliani passano in vantaggio dopo quattro minuti con Locatelli, che con un destro a giro deposita in rete su appoggio di Defrel. I primi quindici minuti vedono un Sassuolo meglio organizzato, compatto in 30 metri e con un gioco corale e a memoria.

Potrebbe interessarti:

Il Verona punta la verticalità di Lasagna per cercare di scavalcare la difesa alta rivale. I migliori uomini di Juric sono gli esterni che creano spesso pericoli e si trovano da destra a sinistra. Lazovic scivola sulla fascia e trova al centro dell’area Barak, che stacca in modo imperioso e trova la grande risposta di Consigli. Passano pochi minuti ed è l’altro esterno a sfiorare il gol: Faraoni combina con Zaccagni, ma non controlla bene a due passi dal portiere.

Ci pensa Lazovic a siglare il meritato gol del pareggio: Faraoni si incunea in area e serve un ottimo traversone per il serbo, che è freddo e gonfia la rete. Il secondo tempo vive sugli stessi ritmi dei primi quarantacinque minuti. Il Sassuolo cerca le solite giocate sulla trequarti, ma il Verona aumenta l’intensità del pressing e ne limita il palleggio. Nel bene o nel male è ancora una volta protagonista Lazovic, che questa volta spazza male il pallone e serve involontariamente Djuricic, bravo di punta a fare centro.

Negli ultimi venti minuti cala il Sassuolo, con la squadra che si allunga e concede maggiori spazi all’Hellas. Juric si affida al suo solito uomo, Di Marco, che ripaga con un bel sinistro al volo. Ancora una volta, azione rifinita da un esterno (Lazovic) e finalizzata dall’altro. Il Verona pecca di arroganza e nel suo momento migliore cala il livello di attenzione e subisce il definitivo gol del vantaggio di Traore, bravo a depositare in rete il pallone dopo un batti e ribatti in area.

Sassuolo Verona 3-2: risultato e tabellino

MARCATORI: 4′ Locatelli, 52′ Djuricic, 81′ Traoré (S); 43′ Lazovic, 79′ Dimarco (V)

SASSUOLO (4-2-3-1): Consigli; Toljan, Chiriches (87′ Ayhan), Ferrari, Kyriakopoulos; Obiang, Locatelli (84′ Maxime Lopez); Berardi, Defrel (67′ Traoré), Djuricic (67′ Marlon); Caputo. Allenatore: Roberto De Zerbi

HELLAS VERONA (3-4-2-1): Silvestri; Magnani (67′ Bessa), Gunter (55′ Dawidowicz), Ceccherini; Faraoni (46′ Dimarco), Tameze (55′ Sturaro), Veloso, Lazovic; Barak, Zaccagni (84′ Salcedo); Lasagna. Allenatore: Ivan Juric

ARBITRO: Prontera di Bologna

NOTE: AMMONITI: Faraoni, Magnani (V); Djuricic, Locatelli, Traoré (S). ESPULSI: Juric all’89’ per proteste.

Letture Consigliate