Dallo scritto allo schermo, Once Upon A Time

Once Upon A Time
Once Upon A Time

Once Upon A Time… Un modo semplicissimo per tornare a sentirsi bambini, grazie alla ABC

Once Upon a Time (conosciuto in Italia con il titolo ‘C’era una volta’) è una serie televisiva statunitense di genere fantasy, in onda sulla emittente ABC dal 23 ottobre 2011 e dal 25 dicembre dello stesso anno sul canale italiano FOX.

La serie, liberamente ispirata a leggende e racconti fantasy della letteratura fiabesca, con riferimenti al ciclo di fiabe dei fratelli Grimm e a tanti altri filoni, utilizza e reinterpreta molto spesso i film d’animazione creati dalla Walt Disney pictures.

Le vicende si svolgono per la maggior parte delle scene in una fittizia città americana, Storybrooke, dove i personaggi delle fiabe sono stati ‘imprigionati’ dalla Regina Cattiva, fautrice di un sortilegio che ha fatto dimenticare i protagonisti delle fiabe del proprio passato e delle proprie origini magiche.

I PROTAGONISTI

Peter Pan, Biancaneve, Cenerentola, la Bella e la Bestia, Cappuccetto Rosso… Queste sono solo alcune delle favole che hanno accompagnato la nostra infanzia, e in Once Upon a Time ci sono tutte, tutte insieme.

Once Upon A Time
Once Upon A Time

Provate ad immaginare i vostri eroi dell’infanzia che ridono, scherzano e mangiano insieme: ci riuscite? Gli autori di Once Upon a Time lo hanno fatto, e sono andati anche oltre. Per alcuni personaggi rappresentati fedelmente, ce ne sono altri le cui storie sono state completamente capovolte.

Prendiamo, ad esempio, Peter Pan e Capitan Uncino; nella fortunata serie tv, il nostro amatissimo bambino mai cresciuto è il cattivo da sconfiggere, mentre il suo acerrimo nemico, il pirata burbero, è collocato tra le file dei buoni.

Killian Jones (interpretato da Colin O’Donogue) appare al pubblico per la prima volta nella quarta puntata della seconda stagione, dal titolo “The Crocodile”, mentre Peter Pan (interpretato da Robbie Kay) viene presentato nella prima puntata della terza stagione, dal titolo “The Heart of the Truest Believer”.

Peter Pan è il padre di Tremotino (“Rumple”), che altri non è che la Bestia. Avete capito bene, Peter Pan non solo è cattivo, ma ha anche un figlio; al contrario, Capitan Uncino è uno degli eroi della serie, diventato buono e onesto per amore di Emma Swan, la protagonista. Per lei, Killian ha abbandonato la sua fama di famigerato pirata e le sue uniche cattive azioni sono volte a proteggere il suo Vero Amore.

Inaspettatamente tra i buoni c’è anche la matrigna di Biancaneve, Regina (interpretata da Lana Parrilla); la sua evoluzione è quella che, tra tutte, colpisce di più. Sindaco di Storybrooke e madre adottiva di Henry, Regina si ritroverà a compiere la coraggiosa scelta di abbandonare il male proprio per amore di quest’ultimo e, sebbene si ritrovi ad essere continuamente vittima di un destino crudele, continua a lottare sempre con tenacia per non ricadere nell’oscurità.

Ma, se Hook e Regina sono diventati buoni per amore, lo stesso non si può dire per Rumple, la Bestia, il Male fatto persona. Sebbene abbia tentato più e più volte di schierarsi dalla parte dei buoni, proprio non ce la fa.

Tutto comincia quando la sua amata Milah, la madre di suo figlio lo abbandona per scappare con con Killian Jones; da quel momento, Tremotino passa dalla parte del male e a nulla servono i suoi tentativi di redenzione, il male, nella sua storia, avrà sempre la priorità. L’unico personaggio per il quale sembra davvero disposto a cambiare è Bae, suo figlio – anche conosciuto come Neal -. Neanche Belle, il suo Vero Amore, riesce a tenerlo lontano dal lato oscuro, nonostante la fanciulla si ostini a vedere del buono in lui.

Tra i vari personaggi che di puntata in puntata hanno conquistato i nostri cuori spiccano poi Cappuccetto e Mulan.

La storia della prima è stata opportunamente riscritta: la ragazza, molto più sexy della bambina della fiaba, non è minacciata da nessun lupo all’infuori di quello che risiede dentro… di lei. Si, avete capito bene: Cappuccetto Rosso è al tempo stesso il lupo cattivo, che durante la luna piena fuoriesce dal suo corpo e arreca distruzione e morte, tanto da uccidere il grande amore della vita della ragazza. Cameriera del bar di Storybrooke assieme a sua nonna, la ragazza rappresenta assieme a Mulan e Dorothy (direttamente dal mondo di OZ) l’elemento lesbo presente all’interno della serie televisiva. Mulan è infatti innamorata (pur no essendo corrisposta) della Bella Addormentata, così come Cappuccetto Rosso è fidanzata con la bella e guerriera Dorothy.

Ci sono poi i due protagonisti, coloro i quali danno inizio a tutta la storia: Henry ed Emma. Emma è una giovane ragazza sola con un intenso vissuto alle spalle, quando, una sera, bussa alla sua porta Henry, un ragazzino che le dice di essere suo figlio e di aver bisogno di lei; Emma sarà così trapiantata a Storybrooke, dove scoprirà che niente è come sembra e dovrà fare i conti con tante, importantissime scoperte.

LA SESTA STAGIONE

Come ogni stagione dello show, la sesta presenta una trama autoconclusiva, con la presenza del popolo delle “Storie mai raccontate”, luogo in cui i personaggi delle fiabe si nascondono per non affrontare i problemi della propria esistenza, facendo in modo che tutti si dimentichino di loro. Tra le varie fiabe che si intrecciano in questo mirabolante capitolo della storia, abbiamo Cenerentola, Aladdin e Doctor Jackiyll e Mister Hyde.

La prima, esplorata già dalla prima stagione e reintrodotta in questa, diviene la causa dell’infelicità di Genoveffa,  la sorella cattiva che però si redime innamorandosi dello stalliere del principe e per questa ragione ostacolata dalla madre.

Il secondo personaggio subisce una grandissimo cambiamento rispetto alla storia originale:  la principessa Jasmine utilizza Aladdin per aiutarla a sconfiggere Jafar, che tiene sotto controllo suo padre (il sultano) e sta mandando in rovina la città dall’interno. I due si recano alla caverna delle meraviglie per trovare un’arma chiamata “diamante allo stato grezzo”. Scoprono però che Aladdin ha dei poteri magici, ed è quindi lui stesso l’arma.

Aladdin è il Salvatore, come Emma, la protagonista dello show televisivo, destinato a morire e non amato da Jasmine, che continua ad usarlo come un’arma per salvare il suo regno. La storia di Doctor Jackyll e Mister Hyde,celebre romanzo fantastico del 1886 scritto dallo scozzese Robert Louis Stevenson, è infine stata riportata con importanti accorgimenti, risultando però psicologicamente drammatica e coinvolgente tanto quanto quella della controparte letteraria.

LO SPIN-OFF

Da Once Upon a Time, nel 2013 è nato uno spin off, una mini serie parallela in cui, in una stagione, si racconta la storia di Alice e la sua avventura nel Paese delle Meraviglie, della sua lotta contro la Regina Rossa e Jafar per salvare il suo grande amore, Cyrus il Genio e della sua amicizia con il Bianconiglio. Once Upon a Time in Wonderland – così si chiama la serie – è un meraviglioso scorcio in una delle storie per bambini più belle.

Articolo a cura di Ilaria Orzo e Giovanni Morese