Serie A: l’Atalanta sale al terzo posto, colpo Sassuolo. Respira il Torino

Atalanta
Foto: Twitter Atalanta BC

Serie A, i risultati delle 21:45: l’Atalanta sbriga la pratica Samp nel secondo tempo. Il Sassuolo vince il derby con il Bologna mentre il Torino ribalta il Brescia

L’Atalanta sale al terzo posto (in attesa dell’Inter), il Sassuolo legittima la salvezza ed il Torino vede scacciare l’incubo ed inguaia ulteriormente il Brescia. Questi sono i verdetti dei risultati delle 21:45 per la trentunesima giornata.

Atalanta-Sampdoria 2-0

La Dea fatica non poco contro la squadra ben messa in campo da Claudio Ranieri. Un primo tempo chiuso sullo 0-0 ma con molte occasioni da una parte e dall’altra. Per la squadra di Gasperini la chance migliore arriva al 39′ con Zapata che sbaglia una facile occasione davanti ad Audero, calciandogli addosso. Dall’altra parte, Depaoli colpisce l’esterno della rete dopo un’ottima progressione al 40′, rischiando il colpaccio.

Nella ripresa, l’Atalanta continua a faticare per avere meglio sulla Sampdoria. Gasperini prova con i cambi (Muriel e Malinovskyi su tutti) ma soltanto al 75′ si sgretola il muro blucerchiato. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Toloi sorprende tutti sul secondo palo e supera Audero per l’1-0. Da qui si aprono gli spazi e la Dea ne approfitta per chiudere la pratica: ancora Luis Muriel, l’ex del match, all’85’, bravo a sfruttare una respinta corta sugli sviluppi di un corner e siglare il 2-0.

Bologna-Sassuolo 1-2

Derby emiliano dominato dalla squadra di De Zerbi nella prima frazione anche se la prima occasione è del Bologna con la traversa colpita da Palacio dopo 2′. Poi però crescono gli ospiti e Haraslin sfiora il gol intorno alla mezz’ora. Poi, il gol del vantaggio: al 41′, Muldur imbecca Berardi che è bravo a saltare Tomiyasu e a lasciar partire un missile sotto la traversa.

Nella ripresa il copione non cambia ed il Sassuolo trova anche il raddoppio: al 58′, Defrel va al tiro, Skorupski respinge e Haraslin è pronto per il tap-in a depositare in rete. Primo gol in Serie A per il classe ’96. Il Bologna reagisce soltanto dopo il 90′: nel primo minuto di recupero, Barrow accorcia le distanze ma quando ormai è troppo tardi.

Torino-Brescia 3-1

All’Olimpico Grande Torino partono bene i granata con un gol annullato a Belotti e la traversa clamorosa di Verdi in meno di 10 minuti. Poi però col passare del tempo esce il Brescia ed al 21′ arriva il vantaggio: su un lancio di Bjarnason, una deviazione mette fuorigioco N’Koulou e Torregrossa ne approfitta per bruciarlo e fulminare Sirigu. Il Toro non reagisce e rischia anche di subire il raddoppio da parte del numero 11, ma il suo colpo di testa termina a lato di poco.

Ma nella ripresa cambia tutto: al 48′, Verdi corona un’ottima partita trovando il pareggio, grazie anche ad una deviazione decisiva di Mateju sulla sua conclusione. La Lega Serie A assegna l’autorete al difensore delle Rondinelle. Dieci giri di lancette più tardi, il “Gallo” Belotti ribalta il punteggio trovando il 2-1 con un colpo di testa perentorio sotto porta a battere Joronen. Il Brescia prova con la forza d’orgoglio ma Simone Zaza chiude la pratica all’86’, siglando il 3-1.