Bologna, la verità di Mihajlovic: “Mi fermo, ho la leucemia”

Mihajlovic
Foto: YouTube Bologna fc

Choc in casa Bologna, Sinisa Mihajlovic è stato colpito da una leucemia. Il serbo in conferenza stampa: “Vincerò questa battaglia”

Sinisa Mihajlovic è malato di leucemia. Questa è la verità emersa direttamente dalla bocca e le parole del tecnico serbo, in conferenza stampa, dando così la drammatica notizia.

Queste le sue parole: “Ho chiesto questa conferenza e volevo essere anche il primo a dare la notizia, a voi della stampa e alla squadra, ma qualcuno ha preferito vendere 100-200 copie in più (in riferimento all’anticipazione del Corriere dello Sport) e rompere un’amicizia che dura da 20 anni. Ma adesso non voglio parlare di questo. Ho fatto delle visite, rispetto a 4 mesi fa, sono venute fuori delle anomalie.

Tutto è partito da una febbre – racconta il serbo -, ma stranamente sono 20 anni che non l’avevo. Dalle analisi è emerso che ho la leucemia, ho passato del tempo a piangere, perché mi è passata una vita intera davanti. Adesso non dovete avere pena per me, è in fase aggressiva ma la combatterò. Rispetto la malattia, la affronterò, vado avanti e da martedì partirò per effettuare le cure in ospedale. Bisogna prendere coraggio ed affrontare queste cose, così come avviene nel calcio, altrimenti se non fai così prendi goal“.

Io vincerò questa battaglia – dice un commosso Miha – per la mia famiglia e per tutti. Mi dispiace non aver risposto a chi si è preoccupato per me, ma ho fatto questo perché volevo stare con me stesso e prepararmi a questa battaglia. Ringrazio il Bologna, che mi ha fatto sentire una famiglia. Il mio consiglio è di prevenire questo tipo di cose, fate le cure e combattete, se necessario“.

Ad aprire la conferenza è stato Walter Sabatini, ds dei felsinei: Abbiamo raccolto la richiesta di Sinisa per rispettare il momento, siamo venuti tutti qui, da me a Marco Di Vaio, passando per la famiglia Saputo, presente quest’oggi qui. L’allenatore del Bologna rimarrà Mihajlovic, qualsiasi cosa accadrà, ma sono sicuro che non accadrà perché lui è un uomo forte e siamo tutti con lui”.

Il medico del Bologna: “Il sospetto prima del ritiro”

A spiegare ulteriormente la vicenda Mihajlovic è stato il medico sociale del Bologna: “Si tratta di una leucemia acuta proveniente dal midollo osseo, tutto iniziato da un sospetto avvenuto il giorno prima del ritiro pre-campionato”.

La diagnosi – racconta il dottore – è stata effettuata in 5 giorni. Si tratta di una malattia non grave, grazie alle sue forze e alle attrezzature necessarie, combatterà anche questa partita. Il mister sta bene, non ha avuto alcuna febbre ma abbiamo dovuto dirlo per forza di cose, è stato un caso. Il mister comunque ha trascorso le vacanze a giocare a Padel, quindi il problema poteva essere soltanto fisico, tipico degli sportivi, ed invece è emerso un segnale osseo (al midollo precisamente) che ci ha dato la sentenza“.

La cosa che posso dirvi è che lui può continuare la sua attività, anzi deve. Ha questa possibilità importante ma non sappiamo per quanto tempo. Non sappiamo che tipo di terapie dovrà effettuare, ma ci auguriamo si tratti di un percorso corto e arrivare fino in fondo, ammette il medico dei felsinei.