Skam Italia: è iniziata ieri la terza stagione del famoso teen drama, ma con un’importante novità. Le clip quotidiane saranno disponibili solo TimVision. E’ subito polemica

Skam Italia: ieri, 11 marzo è iniziata la nuovissima terza stagione del noto teen drama. Affermandosi come una delle migliori serie tv italiane del 2018, la polemica è iniziata fin da subito. Le varie clip quotidiane, su cui il format si basa, e gli 11 episodi complessivi potranno infatti essere visti solo a pagamento su TimVision.

Sui social perciò la polemica avanza già da diverse ore: nessun fan è d’accordo con tale privatizzazione. Gli stessi attori del cast hanno espresso chiaramente il loro disappunto sulla questione attraverso i propri profili social. Il format della web serie è stato acquistato dalla Norvegia in molteplici stati europei e perfino in America, ma in tutti basta una semplice registrazione per poter vedere gli episodi.

“Come mai in Italia dobbiamo sempre distinguerci?”

E’ questa la domanda che circola maggiormente da ieri. Così facendo poi i produttori non hanno fatto altro che allontanare la serie da uno dei suoi obiettivi principali: parlare a quanti più giovani possibile. Skam, stagione dopo stagione, intende affrontare tematiche centrali nella società di oggi tra cui: solitudine, orientamento sessuale e sessualità, religione, accettazione di sé.

Mai come oggi una serie come questa non è un di più, ma una necessità: bisogna informare i giovani e se non lo fanno da soli, il modo più efficace è farlo grazie il loro linguaggio e oggi le serie tv sono il canale principale.

Molti fan stanno cercando di farsi sentire.

La solitudine di Eva e la battaglia di Martino

Le prime due stagione di SkamItalia infatti hanno affrontato due tematiche molto importanti oggi nel nostro paese. La prima si dedica al personaggio di Eva, alla sua solitudine dovuta alle etichette che i giovani liceali purtroppo danno anche per futili motivi. La seconda invece è dedicata alla battaglia interna di Martino per affrontare e accettare la sua omosessualità. In un paese dove la comunità LGBT è vittima di continui attacchi, la terza stagione di Skam Italia si è dimostrata un faro di luminoso. E’ per questo che gli ascolti si sono triplicati rientrando ogni settimana sui trending topic di Twitter.

La storia di Eleonora

Questa terza stagione invece racconterà la storia d’amore tra Eleonora ed Edoardo: attraverso loro si affronteranno i problemi legati ai disturbi alimentari e alle violenze giovanili.

Nella stagione si ritroveranno tutti i personaggi più amati delle scorse stagioni: Eva, Giovanni, Martino, Niccolò, Silvia, Sana e tanti altri. Un’altra importante novità sarà la regia, non più affidata a Ludovico Bessegato, ma a Ludovico De Martino, già sceneggiatore delle altre due stagioni.

Con Bessegato i fan non sono mai rimasti delusi, anzi il regista ha saputo guardare ad ogni minino particolare, adattando la serie tv al linguaggio e alle abitudini dei ragazzi italiani. Skam Italia perciò non è un semplice remake, ma ha permesso una totale identificazione tra pubblico e protagonisti.