Solstizio d’inverno: il significato tra tradizioni, riti e leggende



solstizio

Il solstizio d’inverno 2018 è alle porte: il passaggio dall’autunno alla stagione invernale è previsto per le 22:23 UTC (23:23 ora italiana) del 21 dicembre 2018

Il solstizio d’inverno 2018 è alle porte: il passaggio dall’autunno alla stagione invernale è previsto per le 22:23 UTC (23:23 ora italiana) del 21 dicembre 2018. Tale data non è fissa, solitamente infatti il solstizio invernale cade tra il 21 e il 22 dicembre perché, ogni anno, la Terra impiega circa sei ore in più per completare il suo moto intorno al Sole.

Questo ritardo viene recuperato con il calendario bisestile: un giorno in più a febbraio ogni quattro anni. Molti sono i significati che oggi vengono attribuiti al solstizio d’inverno: tradizioni, miti, leggende e festività che si sono tramandate nel tempo.

Il mese di dicembre, nella storia dell’uomo, è sempre stato legato a culti quasi esoterici. Il movimento degli astri, nel mondo pagano, avveniva per volontà e azioni dirette degli dei.

Dicembre era inteso come l’oscuro mese delle tenebre, del gelo, della morte con giorni freddi e di breve durata. Era il periodo per celebrare l’inizio della rivincita, della rinascita. A partire dalla fine di dicembre, infatti, le giornate iniziano pian piano ad allungarsi fino al solstizio d’estate.

Quest’evento sanciva la nuova luce e, per l’occasione, si organizzavano cerimonie pubbliche, con tanto di musica, danze e rituali vari.

Leggi anche