speranza

Speranza a Scala per la commemorazione del Beato Gerardo Sasso: “Dobbiamo continuare ad investire perché il vaccino è l’unica soluzione al problema che abbiamo di fronte”

Il Ministro della salute, Roberto Speranza, arriva a Scala per partecipare alla commemorazione del Beato Gerardo Sasso. Questa mattina infatti il ministro prenderà parte alla solenne Celebrazione Eucaristica presieduta dal Cardinale Angelo Maria Becciu nel Duomo di San Lorenzo.

Potrebbe interessarti:

“Dobbiamo essere uniti in questa terribile sfida“- dichiara speranza ai microfoni dei giornalisti che lo hanno accolto. “La solidarietà, l’uguaglianza, l’idea che non ci si salvi da soli penso che vadano affermate con forza. Sono le parole pronunciate da Papa Francesco ma sono anche le parole pronunciate dalla nostra Costituzione.

Sulla riapertura delle scuole il ministro Speranza ribadisce che l’esecutivo in queste ore continua a lavorare senza sosta affinché tutte le scuole di ogni ordine e grado possano riaprire in sicurezza. “I nostri studenti sono il patrimonio più grande del paese e riaprire la scuola è la vera priorità assoluta del nostro governo e di tutta la comunità nazionale.”– sottolinea il ministro.

Speranza si è espresso anche sulla possibilità di avere il vaccino contro il Covid-19 entro quest’anno. In merito ha dichiarato: “Questo è il contratto che è stato sottoscritto con Astrazenca, il vaccino di Oxford il cui vettore virale è stato prodotto a Pomezia. L’infialamento di questo vettore virale inoltre avverrà ad Anagni. L’Italia sarà dunque fortemente protagonista in questa sfida. Oggi abbiamo un candidato vaccino da trattare comunque con prudenza. Ma il contratto prevede ce se tutto andrà a buon fine potremmo avere le prime dosi già entro la fine dell’anno. Dobbiamo insistere e continuare ad investire perché il vaccino è l’unica soluzione al problema che abbiamo di fronte.”

Letture Consigliate