stromboli
immagine da pixabay

Nella serata di ieri, una forte esplosione è stata avvertita sullo Stromboli: non si registrano danni a cose o persone. I precedenti

Nella serata di ieri, una forte esplosione è stata avvertita sullo Stromboli: per fortuna non si sono registrati danni a cose o persone ma gli abitanti dell’isola dell’Arcipelago delle Eolie hanno avvertito distintamente il boato, che in qualche casa ha portato all’apertura di porte e finestre, a causa di quella che gli esperti definiscono “un’onda di pressione consistente” generata dall’esplosione.

Potrebbe interessarti:

L’Istituto di Geofisica e Vulcanologia, osservatorio Etneo, ha fatto sapere che l’esplosione è stata causata da una “repentina variazione dei parametri monitorati”.

Quella di ieri è la terza forte esplosione che si è registrata sullo Stromboli nel breve periodo: lo scorso 19 Luglio se ne registrarono infatti già due di consistente entità che, fortunatamente, non causarono danni ma solo tanta paura tra turisti e residenti.

Discorso invece diverso per la sequela di esplosioni avvertite il 3 Luglio di un anno fa: una di queste, violentissima, fece infatti anche una vittima. Trattasi di un’escursionista 35enne di Milazzo.

Per saperne di più

L’attività dello Stromboli è piuttosto regolare, periodi di totale inattività sono dunque rari. Il più lungo registrato è pari a due anni, dal 1908 al 1910.

Letture Consigliate