Ceferin, Superlega, Uefa
Foto: YouTube

Secondo Espn, l’Uefa potrebbe punire severamente i club che non hanno ancora lasciato il progetto Superlega: violazione dell’articolo 51

La guerra del calcio non è ancora finita e l’Uefa ha deciso di affilare nuovamente le armi contro il progetto Superlega. Otto squadre hanno già definitivamente salutato questo format, mentre Juventus, Milan, Barca e Real non hanno ancora preso le distanze in modo netto. Nei comunicati di queste società si parla soltanto di un “rinvio del progetto”, senza un vero e proprio dietrofront come avvenuto da parte delle inglesi.

Potrebbe interessarti:

Negli ultimi giorni l’Uefa ha avuto altri contatti con le famose 12 squadre e avrebbe raggiunto una sostanziale intesa con Arsenal, Atletico Madrid, Chelsea, Liverpool, Manchester City, Manchester United e Tottenham. L’Inter, secondo Espn, è vicina a un accordo. L’Uefa avrebbe intenzione di applicare il pugno duro per la violazione dell’articolo 51 degli statuti che impedisce l’adesione a organismi senza il via libero della confederazione continentale. Juventus, Milan, Barca e Real potrebbero essere escluse dalle competizioni Uefa per i prossimi due anni.

La Superlega verrebbe formalmente cancellata con la rinuncia di 9 dei 12 club fondatori, per ora le società sono 8. Tutti i club però dovrebbero subire delle sanzioni dal punto di vista economico. Nei prossimi giorni seguiranno nuove trattative tra i club e conversazioni tra i vertici. Ceferin non c’ha pensato due volte a rispondere ad Infantino, che nel pomeriggio aveva assicurato “zero sanzioni”.

Letture Consigliate