telethon festa della mamma io per lei
pixabay

Dei cuori di biscotto per ricordare e sostenere tutte le mamme affette da malattie rare: questa la campagna “Io per lei” promossa da Telethon

La mamma è sempre la mamma“, diceva un antico detto. Ma non tutte le mamme sono uguali. Alcune di loro non possono accompagnare i figli a scuola, giocare con loro o prenderli in braccio a causa di rare malattie. Ed è a loro che la Fondazione Telethon ha dedicato una raccolta fondi da devolvere alla ricerca contro gravi malattie genetiche, invalidanti e potenzialmente letali. I prossimi 1-2 e 15-16 maggio, in circa 1300 piazze italiane, rispettando tutte le norme anti-Covid, verranno allestiti stand dove oltre 4.000 volontari della Fondazione Telethon e Uildm, insieme ad Avis Volontari Italiani Sangue, Anffas (Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale), Unpli (Unione Nazionale delle Pro Loco d’Italia) e Azione Cattolica, scatole biscotti a forma di cuore, di tre gusti diversi, con un’offerta minima di 12€ da regalare in occasione della Festa della Mamma che cade il prossimo 9 maggio.

Potrebbe interessarti:

L’iniziativa nasce trent’anni fa dall’appello di un gruppo di mamme della Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare (UILDM). Con i fondi raccolti lo scorso anno, sono stati devoluti circa 40 milioni di euro alla ricerca, in importanti e numerosi progetti su tutto il territorio nazionale. Francesca Pasinelli, direttore generale di Fondazione Telethon, commenta così l’iniziativa: “Con la campagna ‘Io per lei’ la Fondazione Telethon vuole al centro tutte le mamme che ogni giorno, con forza e fiducia, combattono con forza per il futuro dei loro bambini. La necessità di maggiore attenzione alla ricerca scientifica è stata evidenziata dalla pandemia. Solo la ricerca può infatti trovare risposte concrete e soluzioni in grado di cambiare concretamente le vite di tutti noi“.

Letture Consigliate