Alle Terme di Caracalla una mostra in omaggio a Mauro Staccioli

terme di caracalla

Roma omaggia Mauro Staccioli. Alle Terme di Caracalla “Sensibile ambientale”, una mostra realizzata per celebrare lo scultore scomparso

Una grande avventura contemporanea alle Terme di Caracalla. Infatti, da oggi fino al 30 settembre, 26 sculture di Mauro Staccioli saranno presenti in una eccezionale mostra. Inoltre, il titolo dell’esposizione è “Sensibile ambientale”.

Tale evento rappresenta il primo omaggio postumo all’artista, scomparso il 1° gennaio 2018. Si tratta, infatti, di una retrospettiva completa per ripercorrere l’intera opera dei principali interpreti della scultura italiana dal secondo dopoguerra.

In particolare, all’esposizione è in primo piano l’intenso rapporto che Staccioli instaura con i luoghi attraverso le sue opere, per nulla in soggezione in una location dalla forte personalità come le Terme di Caracalla. Infatti, nel percorso spiccano i lavori degli anni Settanta, come Barriera e Piramide, dalle potenti connotazioni politiche. Ma ci sono anche il grande Portale e un esemplare degli Anelli, tra le serie più popolari nella produzione dell’artista.

Inoltre, si arriva fino alla sofisticata Seneffe del 2013, una scultura in acciaio tubolare verniciato. Ancora, è presente Diagonale Palatina, ultima voce dello scultore, realizzata nel 2017. L’opera in questione è destinata a restare permanentemente a Caracalla dopo la chiusura della mostra.

La mostra è curata da Alberto Fiz. Inoltre, l’evento è promosso dalla Soprintendenza Speciale di Roma in collaborazione con la Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma e l’Archivio dell’artista.