Totti, quale futuro? E’ richiesto da molte squadre: la situazione



totti

Dopo il doloroso addio dalla squadra del suo cuore, Francesco Totti potrebbe riprendere subito la sua carriera da dirigente lontano da Roma

Gli americani direbbero “What’s next?“. Dopo un addio traumatico con code polemiche dalla sua squadra del cuore, Francesco Totti è ora alla ricerca di una nuova sfida nella sua giovane carriera da dirigente. Dopo essere stato costretto a lasciare la Roma, Totti ha rilasciato ieri molte dichiarazioni polemiche contro la proprietà giallorossa nel corso di una lunga conferenza stampa ma ha dichiarato che la sua volontà è quella di continuare, anche se altrove.

La leggenda della Roma e della Nazionale Italiana cerca però un progetto serio e che lo veda coinvolto a 360 gradi. Uno dei fattori del suo allontanamento dalla Roma è stato proprio il suo scarso peso politico nelle decisioni tecniche e per questo motivo Totti accetterebbe solo incarichi dietro garanzia di avere ampi poteri, specialmente in ambito tecnico.

Sento le solite chiacchiere ma state tranquilli, sto imparando l’inglese. Così farò tutti contenti“. Queste le parole rilasciate da Totti alla fine della conferenza stampa di ieri. Per lui si profila un ruolo dirigenziale in FIGC, ambiente che già conosce essendo ambasciatore di Euro2020, o nella FIFA.

Nel caso volesse continuare in un club, anche qui le offerte non sembrano assolutamente mancare per l’ex capitano della Roma. Fiorentina e Sampdoria si sono subito offerte per portare Totti in società. Entrambe hanno ottimi argomenti per convincere Francesco. In viola Totti ritroverebbe Pradè e Montella, amici di vecchia data, mentre in Liguria ad aspettarlo ci sarebbe Di Francesco e un Presidente, Ferrero, noto estimatore del pupone.

Leggi anche