Maturità 2019, ecco i probabili autori della prova d’italiano



maturità 2019 invalsi
Immagine da Pixabay

Domani 19 giugno inizieranno gli esami di maturità 2019. Come tutti gli anni si cerca di prevedere quali saranno gli autori, ecco i più papabili

Come tutti gli anni gli studenti dell’ultimo anno della scuola superiore si interrogano su quali saranno gli autori oggetto nella prima prova della maturità. I nomi più papabili ogni anno sono pressoché gli stessi: si parte dai più gettonati Verga e D’Annunzio; si piazza, invece, al terzo posto Alessandro Manzoni. Se questi sono i nomi per gli autori in prosa dell’800, per quanto riguarda lo scorso secolo si piazza al primo posto, incontrastato, Luigi Pirandello. Per quanto riguarda invece la poesia il nome più ricorrente nelle previsioni degli studenti che quest’anno dovranno affrontare la maturità è Giuseppe Ungaretti. Altri nomi ricorrono, come ad esempio Eugenio Montale. Attenzione a non sottovalutare le autrici che vengono puntualmente tralasciate: una piccola fetta dei ragazzi pensa che possa uscire qualche traccia con argomento Elsa Morante, Alda Merini o Grazia Deledda.

Ma se queste erano le previsioni in ambito letterario, per quanto riguarda il tema storico c’è un’ampia scelta di probabili tracce. Quest’anno ricorrono due importanti trentennali per la storia umana. Da un lato la caduta del muro di Berlino, dall’altro l’invenzione che ha cambiato le sorti dell’umanità, il World Wide Web, passando per gli 80 anni dallo scoppio della Seconda Guerra Mondiale. Anche in ambito artistico non si scherza, attenzione, infatti, ai 500 anni dalla morte di Leonardo Da Vinci o ai 200 anni dalla nascita de “L’Infinito” di Leopardi.

Leggi anche