truffa euronics
immagine da Pixbay

Euronics: da una decina di  giorni circolano SMS che garantiscono la possibilità di vincere un Iphone 11. Ma è una truffa

Da una decina di giorni sta circolando un messaggio tra diversi utenti italiani che sembra promettere la possibilità di vincere gratuitamente un Iphone 11, partecipando a un concorso a premi. Fin qui nulla di insolito rispetto alle tipiche pubblicità che migliaia di persone ricevono tramite SMS o social.

Potrebbe interessarti:

Ciò che invece ha tratto in inganno è stato il fatto che il mittente sia stato proprio Euronics, una delle più importanti aziende specializzata nell’elettronica di consumo.

Non c’è da stupirsi che diversi clienti, credendo che si trattasse di un’offerta ufficiale, non hanno esitato a cliccare sul link indicato nel messaggio. Quest’ultimo rimandava ad un sito clone uguale a quello ufficiale della suddetta azienda. Il messaggio invitava i destinatari a partecipare ad un sondaggio e ad inserire i propri dati personali e della carta di credito. Una vera e propria campagna di phishing che “costringe” l’utente a inserire dato personali, in moda da venderli poi nel mondo del dark web

Inutile dire che nel giro di qualche ora, coloro che rispondevano, vedevano il loro conto in banca completamente prosciugato. Euronics non ha esitato un solo minuto a smentire la notizia, garantendo di non essere coinvolto in nessun modo nell’iniziativa.

Diverse segnalazioni sono arrivate alla Polizia Postale, che ha ritenuto opportuno pubblicare un post su Facebook in cui spiega quali comportamenti adottare una volta ricevuto il nefasto messaggio.

Essi suggeriscono di:

  • NON cliccare sul link ricevuto
  •  NON inserire nessun dato personale o relativo alla propria carta di credito/ conto bancario
  • Effettuare la scansione del dispositivo con un antivirus aggiornato

Migliaia di utenti ricevono ogni pubblicità che gli creano l’illusione di essere stati baciati dalla dea fortuna, ma altro non sono che trappole. Quella delle truffe telefoniche è una piaga in forte crescita, che si fa ogni giorno più ingannevole e insidiosa. Una piaga da combattere per garantire la sicurezza dell’utenza, sopratutto quella più ingenua e inesperta

Letture Consigliate