Trump verso il processo per impeachment. Scoppia il caso delle penne



Trump
immagine da Pixabay

Trump si prepara al processo. Consegnati i documenti riguardanti l’impeachment, non senza problemi. Martedì ci sarà il processo.

I manager dell’impeachment di Trump non sono stati accolti in Senato da tutto il parlamento ma hanno avuto dei problemi nel consegnare le carte che decretano l’inizio del processo al presidente americano. Mitch McConnell, leader della maggioranza repubblicana al Senato, ha infatti programmato l’inizio dell’iter per oggi alle 12.00, invitando i ‘manager’ a tornare per quell’ora. Due ore dopo arriverà per il giuramento il capo della corte suprema John Roberts, che presiederà il dibattimento. Seguirà il giuramento dei senatori come ‘giurati’ del processo, che comincerà martedì.

L’impeachement di Trump, accusato di abuso di ufficio e ostruzione al Congresso, segnerà una parte importante delle storia americana. La Speaker della Camera, Nancy Pelosi, che ha firmato gli articoli per l’impeachment durante la cerimonia dei due articoli, ha detto: “E’ triste e tragico che le azioni del presidente… ci abbiamo portato a questo punto. Oggi si fa la storia”.

E intanto, nonostante le accuse rivolte al presidente siano molto gravi, la portavoce del presidente Trump – Stephanie Grisham–  avvia una polemica sui social per il numero consistente di penne della speaker della Camera.

 “Le penne souvenir di Nancy Pelosi servite su vassoi d’argento per firmare gli articoli di impeachment fasulli… lei era così austera che le dava via alla gente come un trofeo”. Infatti dopo la firma, la Speaker ha distribuito le penne ai 7 ‘manager’, ovvero i deputati democratici che rappresenteranno l’accusa durante il processo in Senato.

Leggi anche