UE, patto Merkel-Macron: 500 miliardi per il Recovery Fund



recovery fund
immagine da pixabay

Angela Merkel e Emmanuel Macron propongono 500 miliardi a fondo perduto per il Recovery Fund. Il premier Conte lo giudica un buon inizio

Una potenza di fuoco colossale, una specie di bazooka a due facce. Angela Merkel e Emmanuel Macron propongono misure ben precise per aiutare il Recovery Fund. Il piano d’aiuti è stimato attorno ai 500 miliardi di €, tutti da erogare a fondo perduto. Ieri, in una video conferenza la cancelliera tedesca e il presidente francese hanno trovato un compromesso tra le istanze del Nord (rappresentato da Berlino) e il Sud (rappresentato da Parigi). L’obiettivo è quello di indicare la “via maestra” alla presidente della Commissione Europea, Ursula Von Der Leyen.

L’obiettivo è che l’Europa esca rafforzata, unita e solidale da questa crisi, con uno sforzo straordinario e senza precedenti, che non ha paragoni nella storia dell’UE.” si legge nel documento comune di Francia e Germania per il Recovery Fund.
Abbiamo voluto tener conto di diverse aspettative. Volevamo che fosse un importo consistente, che non pesasse sui debiti degli Stati, che andasse in modo specifico a chi è stato più colpito dalla crisi.” ha dichiarato Angela Merkel, in conferenza. Ieri la cancelliera ha chiesto un coordinamento europeo delle misure igieniche e delle restrizioni.

Da Palazzo Chigi sembrano essere moderatamente soddisfatti.
La proposta è un buon passo in avanti che va nella direzione sin dall’inizio auspicata dall’Italia. Essa è il frutto del lavoro congiunto con altri partner europei, in primis l’Italia. Questo è un punto di partenza che non deve essere rivisto al ribasso, ma semmai ampliato.” ha commentato il premier Giuseppe Conte. Che sia questo l’inizio di un processo di riavvicinamento tra le parti?

Leggi anche