Venezia, Mose messo in funzione per la prima volta in assoluto

AttualitàVenezia, Mose messo in funzione per la prima volta in assoluto

Oggi è una giornata storica a Venezia. Per la prima volta, le barriere del Mose si sono alzate. L’acqua è rimasta bassa

Una giornata storica sia per Venezia che per tutto il Veneto, che segna lo spartiacque fra il prima e il dopo. Oggi, per la prima volta in assoluto in maniera ufficiale, è emerso dalle acque il famigerato Mose con le sue barriere. Lo strumento è stato ideato per proteggere Venezia dall’alta marea, che per ora staziona ancora sotto il metro. Sul capoluogo veneto ha iniziato però a piovere, e c’è un forte vento di scirocco.

Si sono sollevate in un’ora e 17 minuti le 58 paratoie mobili. Secondo quanto riferito dal Consorzio Venezia Nuova e dallo stesso Comune del capoluogo veneto, l’inizio delle operazioni è avvenuto alle 8.35 e si è completato alle 9.52. L’ordine di sollevare le barriere è arrivato questa mattina alle 6 dal commissario straordinario Elisabetta Spitz, insieme al provveditore alle Opere pubbliche Cinzia Zincone.
Il test è andato bene. Si apprezza una consistente differenza di altezza dell’acqua tra la parte difesa dal Mose e quella che non lo è. Non filtra acqua.” ha dichiarato, a caldo, la stessa Zincone.

Il Centro Maree del comune del capoluogo veneto ha previsto un picco di marea per mezzogiorno tra i 135 e i 140 centimetri. L’arrivo della perturbazione è in ritardo rispetto ai tempi previsti, ma le condizioni meteo-marine stanno peggiorando. Il sollevamento dell’infrastruttura, però, dovrebbe essere completato in tempi ampiamente sufficienti per prevedere qualsiasi tipo di imprevisto.

Antonio Jr. Orrico
Studente al terzo anno di Scienze della Comunicazione, con una passione innata per il giornalismo, per la scrittura, per la lettura e per la musica.

Covid-19

Italia
78,484
Totale di casi attivi
Updated on 30 July 2021 - 17:03 17:03