Vieni da Me: Katia Ricciarelli si confida con Caterina Balivo

Katia Ricciarelli
Immagine presa dal Sito Rai Play

Vieni da Me: Katia Ricciarelli è stata oggi ospite da Caterina Balivo rispondendo alle domande al buio del programma tra privato e carriera

Katia Ricciarelli è stata ospite da Caterina Balivo al programma Vieni da Me ed ha accettato di rispondere alle domande al buio del programma. Tra una domanda privata e una sul lavoro, la Ricciarelli confida di non aver fatto gli auguri al suo ex marito Pippo Baudo e ha colto l’occasione per farglieli oggi in diretta.

La Balivo infatti, le aveva chiesto se avrebbe risposato Pippo Baudo e lei ha risposto così: “Se tornassi indietro risposerei Pippo Baudo? E’ difficile dare una risposta. Ci sarà un motivo per il quale ci siamo separati, o tante cose messe insieme. Sì, lo risposerei. Perché sono stati 18 anni in cui abbiamo avuto dei bei momenti. Poi se non c’è frequentazione o se non si parla la stessa lingua… insomma qualcosa si è rotto. Con lui si rideva spesso. Mi è dispiaciuto non fargli gli auguri personalmente. Penso che ad un certo punto bisogna superare certe cose. Dici che potevo chiamarlo? Mi deve chiamare lui!.

Katia Ricciarelli però non è solo una famosa cantante lirica. Ha dato prova anche di eccellenti doti attoriali e, proprio in merito a questo, ha raccontato del suo esordio nel settore: Pupi Avati mi chiamò, lui ha una voce molto gracchiante. Per me era ed è un mito. Io non sapevo cosa fare, perché essendo io in carne non sapevo come mettermi tutta scollacciata. Feci in modo da vestirmi perché non si vedessero tutte le mie forme. Mi disse che mi voleva non come cantante ma come protagonista: pian piano mi sono rilassata, lui mi aveva visto tante volte da Maurizio Costanzo. Mi sono fatta consigliare se accettare o meno da Pippo Baudo. Lui mi rispose:’Se lui ti ha chiamata stai tranquilla che lui sa cosa vuole e cosa farti fare’. Io in quel film dovevo fare la morta di fame, io che il cinema sognavo di farlo con vestiti importanti”.

Le domande piccanti

Domande anche un po’ piccati per la Ricciarelli sono seguite subito dopo: la Balivo infatti le ha chiesto se era mai stata tradita. Lei ha risposto: “Sì, però chi mi ha tradita non mi meritava. Ero sicura di non essere mai stata tradita, e invece quando l’ho scoperto sono rimasta di sasso”.

Domanda piccante anche su Alberto Sordi e sul loro trascorso: E’ stata una cosa particolare. Ero ancora studentessa. Mi mandò un mazzo di fiori. Cento rose. Le pagò le produzione. Ma non era avaro. Anzi. Ma certo non potevo rifiutare un invito a cena da parte di Alberto Sordi. Mi sono trovata in mezzo ai fotografi. Sembrava che mi dovessero ammazzare. Lui mi diceva di sorridere. C’è stata una bella conoscenza, neanche amicizia perché eravamo due personaggi troppo diversi. Lui era appassionato di lirica e aveva una voce profonda di basso. Magari ci fosse stata una storia d’amore. Forse lui non mi avrebbe tradita.”

Si è poi giunti all’abbandono del padre: “Non mi ha segnata, non mi ha delusa, io sono stata cresciuta da mia madre. Lui non l’ho mai conosciuto. L’ho visto una volta quando stava molto male, perché lui per caso era in un ospedale dove io ero a cantare. Lui era terminale e non poteva alzarsi dal letto”.