25 Gennaio 2022 - 09:45

Vlahovic-Juve: minacce apparse su alcuni striscioni

E dopo Baggio, Bernardeschi e Chiesa ecco Vlahovic. Il passaggio da Firenze a Torino è sempre stato doloroso

Vlahovic

E dopo Baggio, Bernardeschi e Chiesa ecco Vlahovic. La Fiorentina sembra essere sempre più un bacino da cui attingere per la Juventus. Ma si sa, il rapporto tra i tifosi della Juventus e quelli della Fiorentina non è mai stato idilliaco. Dai tempi del Divin Codino in cui Baggio, dopo gli anni di Firenze, alla prima con la Juventus si rifiutò di tirare un calcio di rigore contro i viola. Uscito dal campo dopo una partita insipida fu oggetto di scherno dell’intero stadio Fiesole. Un tifoso gli gettò la sciarpa e lui la raccolse e se la mise al collo.

I fatti si ripetono, anche se, il calcio nostrano non ha nulla a che vedere con il calcio di una volta e la questione Vlahovic sembra un remake di quello che è stato vissuto con Bernardeschi prima e Chiesa poi. L’ira dei tifosi si accanì su entrambi, anche se lo strappo più importante avvenne con il figlio di Enrico.

Le questioni sembrano trascinarsi e Firenze è tornata in subbuglio. L’attaccante serbo sembrerebbe ad un passo dal trasferimento a Torino. L’ennesimo passaggio Firenze-Torino che ha negli anni segnato ferite profonde. Anche se ci sta da evidenziare che gli striscioni di minacce nei confronti di un professionista non dovrebbero mai essere tollerate.

Lo striscione affisso è durissimo e recita “Le tue guardie non ti salveranno la vita, zingaro per te è finita!” e ancora: “Vlahovic zingaro di m….”.