Zerocalcare: in esposizione a Pisa la nuova mostra



zerocalcare

Zerocalcare tiene a Pisa la sua nuova mostra, in esposizione dal 29 maggio al 20 settembre 2020 al Museo di Palazzo Pretorio

“Zerocalcare. Senza santi, senza eroi” è la nuova mostra del noto fumettista in esposizione dal 29 maggio al 20 settembre 2020 al Museo di Palazzo Pretorio, a Peccioli (Pisa). La mostra vuole raccontare l’attuale situazione italiana attraverso la contrapposizione a quella “storia capovolta” degli anni Settanta e Ottanta. Il titolo dell’esposizione infatti nasce da una condizione di disincanto generazionale. Condizione a cui appartiene anche l’autore. L’artista quindi rende protagonisti della propria arte gli ultimi, gli esclusi e gli oppressi. Nessun eroe verrà rappresentato, ci saranno invece quelli che vanno avanti, cercando di trovare soluzioni collettive per uscire dal disagio sociale.

Saranno nove i ritratti su tela e foglia oro, esposti nella prima sala e lungo il vano scale del Palazzo Pretorio, che costituiranno il primo nucleo espositivo della mostra. Ci saranno personaggi famosi, altri meno noti: dal T-rex a Lady Cocca del Robin Hood, dal mitico cantante dei Nirvana, Kurt Kobain a Gaetano Bresci, l’anarchico italiano, fino a Nasrin, la difensora coraggiosa dei diritti umani e al Secco, storico amico di Rech. I personaggi di Zerocalcare dimostrano che gli eroi di oggi non sono solo quelli che sacrificano la propria vita con gesta memorabili ma sono sopratutto quelli che combattono quotidianamente per avere un posto nel mondo.

La seconda parte della mostra invece si sviluppa dall’idea che non si può restare fermi a guardare mentre il futuro ci viene derubato da scelte che non tutelano il bene comune. L’artista commenta questo secondo nucleo espositivo con queste parole: “Io ho ancora fiducia che le cose possano cambiare, che si possa fare qualcosa. Credo abbia senso fare delle cose, manifestare, comunicare, mettere in pratica dei cambiamenti, sperimentare forme di vita, commercio, socialità, cultura. Vale molto più quello di qualsiasi ideologia o fede nella rivoluzione”.

L’ingresso è libero. Gli orari sono i seguenti: Martedì 10-13; Mercoledì 10-13 e 15-19; Giovedì 10-13; Venerdì 10-13 e 15-19; Sabato 10-13 e 15-19; Domenica 10-13 e 15-19

Leggi anche