Zingaretti: “Dopo le regionali lancio un nuovo partito”



Coronavirus, PD, Zingaretti Di Maio Governo Prescrizione
Dal video del canale ufficiale YouTube PD

Il segretario del Partito Democratico Zingaretti lancia la sua nuova idea: “Non penso a un nuovo partito ma a un partito nuovo”

Nicola Zingaretti, intervistato da La Repubblica, fa una panoramica sul presente e sul futuro del PD lanciando un’idea che farà discutere. Il segretario Dem infatti ha annunciato che dopo il voto in Emilia Romagna farà un nuovo partito.

Il presidente della Regione Lazio ha spiegato come gli ultimi tempi gli hanno fatto capire l’esigenza di una nuova proposta politica: “In questi mesi la domanda di politica è cresciuta, non diminuita. E noi dobbiamo aprirci e cambiare per raccoglierla.”

Decisivo per la scelta di Zingaretti il grande fermento alimentato nelle piazze dalle Sardine che ha fatto scattare nella testa del segretario la voglia di costruire qualcosa che si avvicini alla tradizione storica della sinistra: “Dobbiamo aprirci alla società e ai movimenti che stanno riempiendo le piazze in queste settimane. Non voglio lanciare un’OPA sulle sardine, rispetto la loro autonomia: ma voglio offrire un approdo a chi non ce l’ha.”

Il segretario poi ci tiene a difendere e lodare il suo partito al netto di tutte le ultime vicissitudini: “Abbiamo retto due scissioni, siamo il secondo partito italiano. La linea unitaria sta pagando, come dimostrano i sondaggi, e casomai apre contraddizioni in chi non vuole scegliere. L’Italia sta gradualmente tornando a uno schema bipolare. Siamo l’unico partito nazionale dell’alleanza, l’unico che si presenta ovunque alle elezioni, l’unico sul quale si può cementare il pilastro della resistenza alle destre.”

Poi conclude con la sua idea per il futuro sul nuovo partito e rimarca le linee generali:”Non penso a un nuovo partito ma a un partito nuovo, un partito che fa contare le persone ed è organizzato in ogni angolo del Paese.

 

 

Leggi anche