35enne di colore, disarmato, ucciso dalla polizia



A Tuscaloosa (Alabama, USA) un uomo ricercato è morto perché ucciso dalla polizia con lo spray al peperoncino

Nero 35enne a Tuscaloosa, viene individuato e ucciso da alcuni agenti a colpi di spray al peperoncino rifilatigli perché stava “resistendo all’arresto” (questa la motivazione ufficiale).  Nello stato simbolo della discriminazione razziale, l’Alabama si consuma un nuovo clamoroso episodio di violenza nei confronti del popolo di colore.

35enne di colore, disarmato, ucciso dalla polizia
L’uomo deceduto per colpa dello spray al peperoncino della polizia

Anthony Dewayne è il nome dell’uomo ucciso fra venerdì e sabato. Ricercato per delle violenze domestiche, una telefonata partita da un uomo ha fatto immediatamente recare sul posto gli agenti di polizia, che una volta raggiunti il bosco nel quale l’uomo si era nascosto, lo hanno bloccato e ucciso a colpi di spray al peperoncino per renderlo inoffensivo.

In seguito gli hanno messo le manette, e mentre si recava assieme agli agenti verso la vettura della polizia, ha manifestato problemi respiratori. A quel punto è giunta l’ambulanza, che lo ha condotto in ospedale.

Nonostante gli sforzi dello staff sanitario, l’uomo muore dopo un’ora. Gli agenti chimici dello spray al peperoncino infatti possono provocare arresti cardiaci.

Leggi anche