27 Novembre 2017 - 12:44

Pubblica Amministrazione, 50.000 assunzioni contro il precariato

precariato

Il Ministro della Pubblica Amministrazione Marianna Madia ha firmato la circolare per l’assunzione di 50.000 dipendenti per contrastare il precariato

Novità nel mondo della Pubblica Amministrazione contro il precariato: con una circolare firmata dal Ministro Marianna Madia, è stata annunciata l’assunzione di 50.000 dipendenti statali. Questa circolare rientra nei provvedimenti per la stabilizzazione e l’assunzione a tempo indeterminato dei dipendenti statali che al momento hanno un contratto a termine. Il provvedimento riguarderà tutti gli ambiti della Pubblica Amministrazione, dalla sanità all’istruzione.

Circolare attesa da molto tempo da tutti coloro che da anni ormai lavoravano con contratto a tempo determinato. Nel documento sono stati indicati anche i tempi di assunzione che partiranno da fine Gennaio 2018 e riguarderanno tutto il triennio 2018/2020.

All’interno del provvedimento, inoltre, sono contenute alcune “assicurazioni” per contrastare il precariato anche in futuro: sarà fatto divieto di riproporre nuovi contratti di tipo precario. Il Governo fornirà in questo modo garanzie ai nuovi lavoratori della Pubblica Amministrazione, che potranno beneficiare di contratti di lavoro stabile.

Il piano di assunzioni sarà esteso anche agli assegni di ricerca, parificati ai contratti di lavoro a tempo determinato. Infatti, come si legge nella circolare in riferimento ai contratti di lavoro flessibile, “può ricomprendere i contratti di collaborazione coordinata e continuativa e anche i contratti degli assegnisti di ricerca”. Il divieto, però, non si applica per i nuovi rapporti di lavoro flessibile, purché si rispettino i vincoli previsti dalla normativa vigente.