Il Giorno della libertà: il 9 novembre 1989 crollava il muro di Berlino



muro di berlino

Uno degli eventi che ha segnato la storia del Ventesimo secolo: oggi, nel 1989, veniva abbattuto il muro di Berlino, segnando la fine della Guerra fredda e l’inizio della riunificazione della Germania. Viene celebrata oggi la giornata della libertà

Si celebra oggi, 9 novembre, il “Giorno della libertà”, istituita dal parlamento italiano nal 2005 quale ricorrenza dell’anniversario della caduta del muro di Berlino, evento fondamentale che ha segnato la storia del Ventesimo secolo. Nel 1989, dopo 28 lunghissimi anni, vengono abbattuti finalmente i varchi che dividevano la Germania dell’Est da quella dell’Ovest.

Era il 31 agosto del 1961 quando fu fatto costruire questo sistema di fortificazione dal governo della Germania Est per impedire il passaggio delle persone provenienti da Berlino Ovest. Il Muro è stato confine europeo tra la zona d’influenza statunitense e quella sovietica nel periodo della Guerra fredda.

Dopo decenni di guerra e chiusura, nella notte del 9 novembre del 1989 il governo tedesco orientale ordinò l’apertura delle frontiere, concedendo il permesso ai cittadini della Repubblica democratica di oltrepassare il confine e recarsi in Germania Ovest. I soldati ai posti di blocco si ritirarono e migliaia di persone della parte orientale si spostarono nel versante opposto, scavalcando la grossa fortezza tra lacrime e commozione. Il muro venne demolito inizialmente dalla folla, munita di picconi e martelli, e fu distrutto ufficialmente con l’utilizzo di equipaggiamenti industriali.

Con la caduta del muro di Berlino si segnò la fine della Guerra fredda e del Comunismo, aprendo la strada alla riunificazione della Germania, il 3 ottobre 1990.

Oggi il muro è quasi del tutto scomparso, fatta eccezione per alcuni punti dedicati alla memoria e visitati da migliaia di turisti durante tutto l’anno per sentire l’emozione suscitata da un luogo così importante per la storia non solo della Germania, ma del mondo intero.

Leggi anche