Abusa di un migrante: arrestato un italiano



migrante
Fonte immagine: Globalist.it

Abusa sessualmente di un migrante del Gambia di 18 anni e viene individuato tramite cellulare

La polizia di Stato ha fermato un ventitreenne di Termini Imerese con l’accusa di violenza sessuale nei confronti di un migrante del Gambia di 18 anni. Il ragazzo, che aveva appena presentato una richiesta d’asilo a Cara di Mineo,  aveva ottenuto il permesso per fare visita a un connazionale che si trovava proprio a Termini Imerese

stazione_termini-2Arrivato alla stazione è stato avvicinato da un giovane italiano che gli avrebbe proposto un rapporto sessuale, utilizzando il traduttore sul cellulare della vittima. Dopo il no ricevuto, l’aggressore ha usato la forza, abusando del ragazzo che è  riuscito poi a fuggire  e a chiedere aiuto. Tramite il cellulare della vittima, si è riusciti a risalire all’identità dell’aggressore. Quest’ultimo infatti aveva chiesto di utilizzare il cellulare del richiedente asilo per effettuare l’accesso su un social network. Portato al commissariato, è stato immediatamente riconosciuto dalla vittima.

La polizia scientifica ha trovato inoltre alcune tracce biologiche, all’interno della stazione, che potrebbero confermare l’accusa. Il provvedimento di fermo è stato convalidato dal Gip di Termini Imerese, che ha disposto la custodia cautelare in carcere.

Leggi anche