Agli Uffizi arriva Pietro Aretino, grande regista del Rinascimento



uffizi
Immagine da Pixabay

Gli Uffizi aprono le loro porte alla mostra dal titolo “Pietro Aretino e l’arte del Rinascimento” disponibile fino al 1° marzo

Il poeta e scrittore del Rinascimento, Pietro Aretino, è uno dei protagonisti indiscussi dell’arte in mostra agli Uffizi. Fino al prossimo 1° marzo l’Aula Magliabechiana ospiterà infatti una grande esposizione dal titolo “Pietro Aretino e l’arte del Rinascimento”.

La mostra propone al suo pubblico un’avvincente narrazione per immagini dell’Italia del Cinquecento attraverso il racconto della vita dell’intellettuale amico del cardinale Giulio de’ Medici e di maestri come Tiziano, Raffaello, Parmigianino, che lo ritrassero nelle loro opere e con i quali intratteneva significative corrispondenze epistolari.

A cura di Anna Bisceglia, Matteo Ceriana e Paolo Procaccioli, il percorso espositivo proposto dagli Uffizi conta oltre cento opere come pitture, culture, libri a stampa e medaglie che offrono testimonianza sulla vita, la carriera e lo spirito del poeta nei luoghi simbolo del Rinascimento.

Molti sono i prestiti internazionali di cui la mostra si avvale. “Pietro Aretino e l’arte del Rinascimento” si inserisce nell’ampia serie di eventi organizzati dalle Gallerie degli Uffizi e dalla città di Firenze nell’anno 2019 per il cinquecentenario della nascita di Cosimo I e anticipa le celebrazioni per l’anno di Raffaello.

Leggi anche