Alessandra Locatelli: chi è il nuovo Ministro della Famiglia?

Alessandra Locatelli
Screenshot da YouTube

Il curriculum di Alessandra Locatelli comprende un’elezione in Consiglio Comunale e la conquista di un seggio a Montecitorio

Cambio della guardia. Il ministro che tanto aveva dato problemi e causato dubbi a causa delle sue posizioni euroscettiche, alla fine, abbandona l’incarico. Paolo Savona è diventato neo-presidente della Consob, e per sostituirlo il Governo ha decretato come suo successore Lorenzo Fontana. A questo punto, la poltrona rimasta vacante, quella delegata al Ministero della Famiglia, è stata assegnata ad Alessandra Locatelli. Quest’ultima ha avuto una carriera fulminante, essendo passata nel giro di pochi anni dalla segreteria cittadina di Como ad un Ministero vero e proprio.

In mezzo ci sono le elezioni comunali del giugno 2017, sempre a Como, dove corre come capolista. Grazie all’ottima performance, per lei arriva l’incarico di vicesindaco e la nomina ad assessore alle Politiche sociali e di sostegno alla famiglia della giunta guidata da Mario Landriscina. A Marzo 2018, conquista Montecitorio, con l’elezione a deputata per la lista Salvini Premier“, e il lavoro in commissione Affari Sociali. Una sorta di vero e proprio record, in quanto in pochissimo tempo è passata dal lavoro sul territorio al lavoro nazionale.

Nata il 24 Settembre 1976, laureata alla Bicocca in Sociologia, Alessandra Locatelli è stata responsabile di struttura in una comunità alloggio per disabili con insufficienza mentale. Quest’ultima era gestita dall’Anffas di Como, nel periodo che va dal 1996 al 2017.
Tra le esperienze amministrative, spiccano anche l’incarico di amministratore Unico della Società Cooperativa Sociale Onlus Controvento. E l’incarico di consigliere d’amministrazione della Fondazione Bonoli di Como, dal 2012 al 2017. Nel suo curriculum anche molte esperienze di volontariato in Italia e all’estero.