Amici 18, Tish nella bufera: in gara grazie a Rudy Zerbi?



tish, amici 18
Immagine da pagina ufficiale Instagram "Amici"

Tish ha guadagnato la maglia per la semifinale di Amici 18. Su Instagram, però, è scoppiata la polemica: Rudi Zerbi ha influenzato il risultato?

Tish si è conquistata un posto per la semifinale di Amici 18. Con le sue esibizioni, la cantante ha impressionato positivamente i professori e i giudici della puntata: Emma Marrone, Mara Venier e Gerry Scotti si sono mostrati entusiasti per il suo talento.

Gli altri concorrenti, però, erano convinti che non sarebbe riuscita nella sua impresa. Ora, Giordana Angi, un po’ incredula, dovrà sfidarsi contro di lei. È possibile che le due possano trovarsi faccia a faccia nella finale di questa incredibile edizione.

Intanto, sul profilo Instagram di Amici 18 è scoppiata una feroce polemica. Alcuni followers, infatti, sostengono che la cantante sia rimasta nel programma di Maria De Filippi solo grazie all’aiuto di Rudy Zerbi. Tra le accuse social, si legge: “Tutto merito di Rudycolo”“Tish, è già molto che sei arrivata alla semifinale!”; “Onestamente preferisco tutti tranne che lei”; “Ma speriamo che non arrivi in finale. Antipatica e arrogante!”.

Curiosità su Tish

  • Tish ha iniziato a cantare per gioco, mettendo alla prova il suo innato talento con un po’ di timidezza. La prima volta che ha cantato in pubblico, davanti ad un microfono, è stato in una recita alle scuole medie. Da allora, si è innamorata del palcoscenico.
  • Il suo primo approccio con il violino risale a 5 anni, in seguito sviluppa la passione per pianoforte, chitarra e ukulele.
  • La protagonista di Amici 18 ha incuriosito i professori di Amici e i fan per una serie di puntini che ha sul viso. Ha chiarito che non sono tatuaggi: “Li disegno ogni mattina”. Non c’è un motivo dietro, perché rispondono ad personale gusto estetico. Sono, così, il riflesso di una personalità intrigante e fuori dalle righe.
  •  Nonostante sia nata nel 2000, le sue sonorità si muovono tra il vintage e il retrò.

Leggi anche