Amici: Cassandra ottiene un provino via Skype mentre lotta contro il cancro



Amici

Amici: Cassandra, 21 anni, lotta contro la leucemia ma questo non ferma il suo sogno e ottiene un provino con la produzione via Skype

Amici: nonostante la chemio e i ricoveri, Cassandra, 21enne napoletana, non rinuncia ai suoi sogni e riesce ad ottenere un provino via Skype. La storia della giovane di Frattamaggiore in queste ore sta commuovendo ed emozionando l’Italia grazie ad un video in cui canta sulle note di Alicia Keys. Il video è stato messo in rete da un’infermiera che da mesi segue e supporta Cassandra. Qualche pomeriggio infatti la giovane le ha confessato di aver perso un’importante occasione: il 3 luglio, durante un ricovero in ospedale, era stata convocata a Roma per un provino ad Amici al quale si era candidata mesi prima. A causa delle sue condizioni di salute però era impossibilitata ad andare. 

Poco dopo la donna le ha chiesto di cantare per lei con il permesso di riprenderla: quelle immagini sono diventate virali e il sogno di Cassandra si è riacceso. Qualche giorno fa ha infatti ricevuto una seconda convocazione per Amici e non vede l’ora di cantare per la produzione di Maria De Filippi. “Gli ho spiegato che non potevo presentarmi e gli ho mandato il video per fargli capire la situazione. Sono rimasti colpiti e mi hanno concesso di fare il provino collegata da casa via Skype”, ha raccontato.

Il sogno di sempre e lo stop temporaneo

Cassandra ha sempre sognato questo momento, fin da quando a 12 anni ha iniziato a studiare canto. A gennaio 2020 però la sua vita è cambiata totalmente: “Mi sono accorta di avere una ghiandola linfatica del collo un po’ gonfia. All’inizio non ho ci ho dato molto peso, finché non ha raggiunto delle dimensioni notevoli, perciò mi sono rivolta al medico. Siamo andati più a fondo, eseguendo vari esami clinici che purtroppo hanno dato l’esito più malaugurato: avevo la leucemia, ha raccontato.

Insomma una diagnosi dura per una ragazza cosi giovane e con tanta voglia di emergere. Poi ha aggiunto: Ho iniziato subito con i ricoveri e con i cicli di chemioterapia. All’inizio ero molto spaventata, era tutto nuovo e credo che nessuno si senta pronto davvero ad affrontare un percorso di cura del genere che ti scombussola la vita, ma sono sempre stata una persona tosta, allegra ed estroversa. Perciò anche in questa situazione ho cercato sempre di affrontare tutto restando positiva, non solo per me stessa, pure per chi mi vuole bene: i miei genitori, mio fratello e il mio ragazzo che non mi hanno lasciata mai sola”.

Questo stop temporaneo della sua vita l’ha tenuta spesso lontana da casa e a tenerle compagnia c’è sempre stata la musica: “I ricoveri per questi cicli di chemioterapia sono molto lunghi, avevo bisogno di sentirmi bene e impiegare il mio tempo in qualcosa che mi facesse stare meglio. E così ho ripreso a cantare, un po’ per me stessa e un po’ anche per le mie vicine di letto e di stanza con cui ho avuto un rapporto bellissimo”, ha spiegato.

Il video

Leggi anche