ammonite

Ammonite: ispirato alla storia vera di una paleontologa dell’800, il film con Kate Winslet e Saoirse Ronan racconta la storia d’amore tra due donne nella conservatrice Londra vittoriana

Ammonite: è questo il titolo della pellicola che vede la presenza di due delle
più acclamate attrici di Hollywood, Kate Winslet e Saoirse Ronan, insieme per la prima volta sul grande schermo.

Scritto e diretto da Francis Lee, già regista dell’acclamato La terra di Dio – God’s Own Country; il film è liberamente ispirato alla vita di Mary Anning ( Kate Winslet), la pioniera della paleontologia, e alla sua storia d’amore con una giovane ragazza londinese, costretta a lavorare come bambinaia (Saoirse Ronan). Le due donne inizieranno a instaurare un legame profondo, una relazione intima che si trasformerà poi in amore.

Un amore che non potrà che essere contrastato, visto il periodo raffigurato  la conservatrice Londra vittoriana. Nell’Inghilterra dell’Ottocento una relazione apertamente omosessuale era assolutamente impensabile, considerata al pari di reato punibile per legge con pene durissime. Il Buggery Act emanato da Enrico VIII e annullato solo nel 1967, ammetteva anche la condanna a morte tramite impiccagione. Nel frattempo,  le donne iniziavamo a diventare consapevoli, sviluppando una coscienza di massa che sarebbe poi sfociata nella prime rivendicazioni femministe. Ma la strada da percorrere era ancora lunga, e non sempre in salita.

In questo contesto, la figura di Mary Anning interpretata da Kate Winslet era assolutamente rivoluzionaria. Principessa della paleontologia, cos’ venne definita dall’ esploratore Ludwig Deichart. La leggenda narra che la piccola Mary sopravvisse a un fulmine. La donna che la teneva in braccio morì, ma lei no. Il fatto che fosse destinata a qualcosa di grande sembrava già scritto.

Di bassa estrazione sociale, poverissima e priva di qualsiasi cultura, Mary Anning si appassiona alla ricerca di fossili. A solo a 12 ritrova il torso completo di una creatura marina identificata in seguito come Ittiosauro. Povera e priva di cultura, la Anning non si sposerà mai troppo lontano da casa nè viaggerà molto. Ma questo non le impedisce di studiare riviste e libri scientifici e  approfondire i suoi studi. Le sue scoperte scientifiche basteranno a renderla una delle donne che ha maggiormente influenzato il pensiero scientifico nella storia. Solo adesso, grazie al chiacchiericcio intorno al film, la ragazza dei dinosauri sta facendo di nuovo parlare di sé.

Come riportato da Harpers Bazaar, il regista ha rilasciato alcune dichiarazioni riguardo alla sua opera “Sono stato incredibilmente fortunato a lavorare con Kate Winslet e Saoirse Ronan, che interpretano due donne che sviluppano una relazione intensa e intima. Questa è una storia sul potere dell’amore”. “Mi affascinava particolarmente che il film fosse ambientato in un periodo totalmente patriarcale e in cui le donne erano di proprietà dei loro padri o dei loro mariti”-ha detto Lee . “In quegli anni la medicina riteneva addirittura che le donne non avessero organi atti al piacere sessuale. Quindi, l’idea di due donne che avevano una relazione non era neanche mai stato pensabile dalla società dell’epoca”.

Se tutto fosse andato secondo i piani, Ammonite sarebbe stato presentato al Festival di Cannes. Nonostante l’impossibilità di ciò, il film rimane una delle pellicole più attese dell’anno; nonchè un titolo che avrà molte possibilità di far notare durante la Award Season. Non a caso, la pellicola è stata scelta per chiudere il BFI London Film Festival 2020 e verrà presentata al pubblico inglese il 17 ottobre. La premiere ufficiale avverrà al Toronto International Film Festival, mentre la data di uscita nelle sale è prevista per il 13 Novembre. Non vi son sono invece notizie certe per l’Italia, anche se vista la fama delle due attrici protagoniste, non farà molta fatica a trovare un distributore.