Arriva il Towelkini: la nuova moda mare. Perché è utile?



Towelkini
Immagine dal profilo Instagram di Aria McManus

Il Towelkini è il nuovo bizzarro trend di quest’estate. L’oggetto, in parte telo mare e in parte costume da bagno, scatena perplessità sui social

La novità dell’estate 2019 è il Towelkini: il nuovo bizzarro ibrido tra telo mare (tower) e costume da bagno (bikini). Il capo d’abbigliamento, disponibile in tre colori (Hot Pink, Athletic Gold e Lime Green), è andato immediatamente sold out sul sito Special Special.

Il prodotto, creato dalla designer newyorchese Aria McManus, costa 199 dollari nella sua versione per adulti e 99.99 dollari in quella per bambini. Lo slogan ne evidenzia la praticità: il Towelkini copre le parti del corpo più delicate, durante l’esposizione al sole, prevenendo scottature, ma può essere usato anche come copricostume che lascia visibili le gambe e le braccia. Sui social, però, si nutrono dubbi circa la sua reale utilità.

Un utente Twitter, ad esempio, sottolinea che sarebbe difficoltoso nuotare con il Towelkini perché, una volta bagnato, si appesantirebbe. Altri, invece, esprimono perplessità circa la parte posteriore del capo dove vi è una consistente mancanza di tessuto. Nonostante le critiche, la creatrice ha annunciato che il prodotto sta andando a ruba, confermandosi il trend più gettonato di questa stagione.

Insomma, pare proprio che quest’anno ci sia un‘inversione di rotta: non più bikini sgambati e striminziti ma capi multifunzionali che lasciano spazio all’immaginazione.

Leggi anche