Aurelio Tommasetti ospite al Tg1

Prima Pagina Aurelio Tommasetti ospite al Tg1

Trasferimento tecnologico, terza missione e creazione di impresa sono questi gli argomenti trattati dal Rettore dell’Università degli Studi di Salerno Aurelio Tommasetti ospite di Tg1 Economia

- Advertisement -

Nell’edizione odierna del TG1 Economia , dopo il TG di RAI 1 delle 13:30, il rettore Aurelio Tommasetti è intervenuto  sui temi del trasferimento tecnologico, terza missione e creazione di impresa.

Per il link dell’intervista integrale clicca qui.

- Advertisement -

Il suo intervento è proseguito sulla VideoChat del TG1 per altri 45 minuti dove, intervistato da Alma Grandin, ha potuto trattare in maniera dettagliata le strategie che l’Ateneo salernitano sta implementando per trasformare i risultati della ricerca scientifica universitaria in strumenti per lo sviluppo economico, sociale e culturale dei territori.

aurelio tommasetti
Il Rettore Aurelio Tommasetti

Nel corso della lunga intervista, il rettore Tommasetti ha  presentato la realtà dell’Ateneo salernitano, descrivendo nel dettaglio le  strutture, gli spazi, l’articolazione, l’offerta didattica, le attività di ricerca e i servizi accessori. Sul tema dell’intervista il Rettore ha inoltre sottolineato:  “L’Università degli Studi di Salerno, accanto alle sue funzioni istituzionali di didattica e ricerca, presta forte e costante attenzione alla Terza Missione, ovvero tutte le attività connesse al trasferimento tecnologico, con la finalità di valorizzare e diffondere i risultati della ricerca universitaria, avviare sistematici rapporti con il tessuto economico e produttivo locale e favorire l’utilizzo dei risultati della ricerca nei processi produttivi innovativi.

- Advertisement -

Le attività connesse al trasferimento tecnologico di Ateneo hanno il compito di curare i processi legati ai finanziamenti per la formazione, potenziare il supporto alle strutture scientifiche per il coordinamento delle attività di ricerca – in particolare a livello comunitario ed internazionale -, promuovendo iniziative volte ad incrementare i fondi di ricerca acquisiti dall’esterno.

Decisive in questa direzione risultano essere le azioni di comunicazione e di relazione con le realtà esterne, in primo luogo le imprese e gli enti ma anche le altre università e le istituzioni di ricerca a loro volta impegnate nei processi di valorizzazione, trasferimento e rapporti con il territorio.

Dalla proprietà intellettuale, alle tecnologie, al know-how e ai prodotti della ricerca di Ateneo, l’Università di Salerno si occupa di garantire adeguato supporto amministrativo-giuridico-legale ai progetti di trasferimento tecnologico, di curare la gestione del portafoglio brevetti nonché di identificare nuovi strumenti di fund raising per favorire l’innovazione ed incentivare lo sviluppo di nuovi brevetti e l’applicazione industriale di nuove tecnologie”.

Prima del rettore Tommasetti, nella stessa rubrica sono intervenuti su tematiche specifiche, i rappresentanti istituzionali  e i referenti di altri atenei italiani. Mauro Battocchi, Console Generale d’Italia a San Francisco, ha raccontato le esperienze e le difficoltà dei nostri giovani nella Silicon Valley. Il ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Stefania Giannini,  ha anticipato i contenuti del Piano Nazionale di Ricerca e i progetti congiunti a livello internazionale. Stefano Firpo, Direttore Generale per le politiche industriali del Mise, ha illustrato la normativa dedicata alle startup messa a punto dal Ministero.

Fabrizio D’Ascenzo, delegato del Rettore per i Rapporti con le Imprese dell’Università “La Sapienza” di Roma, ha presentato un focus sull’offerta formativa della più grande università italiana ai giovani neolauretati. Il Direttore Generale della LUISS, Giovanni Lo Storto, ha parlato dei programmi di innovazione e internazionalizzazione dei programmi di studio. Di opportunità di lavoro all’estero per i giovani laureati ne ha parlato anche Andrea Sironi, Rettore dell’Università Bocconi. Il Rettore del Politecnico di Milano, Giovanni Azzone, ha illustrato, invece, i percorsi formativi personalizzati dell’Ateneo milanese. Delle possibilità in arrivo dal mondo delle startup ha discusso Marco Cantamessa, presidente dell’incubatore I3P del POLITECNICO di Torino e di PNICube.

Buone notizie anche dall’universo degli spin-off universitari: Andrea Piccaluga, Delegato al trasferimento tecnologico della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, ha evidenziato la valorizzazione dei risultati della ricerca pubblica ad opera del trasferimento tecnologico. Hanno preso parte alla diretta anche referenti aziendali, autorevoli testimonianze del mondo dell’impresa: Gabriele Cappellini, AD Fondo Italiano Investimento;  Domenico Arcuri, amministratore delegato di Invitalia; Luigi Capello, fondatore de “La Fabbrica delle Startup”; Ruggero Frezza, fondatore e presidente di M31, acceleratore di imprese technology-based; Luigi Brugnaro, presidente di Umana Holding,  Angelo Marra, presidente dei giovani imprenditori di Confindustria a Reggio Calabria; Augusto Coppola, co-founder di InnovAction Lab.

- Advertisement -
Danilo Iammancino
Danilo Iammancinohttps://zon.it
Ideatore della testata giornalistica in questione con Zerottonove ho portato a termine uno dei miei principali obiettivi professionali. Giornalista Pubblicista, laureato in Scienze della Comunicazione, con specializzazione magistrale in Comunicazione d’impresa e Pubblica. Sin dagli inizi della mia carriera universitaria ho spinto fortemente nel diventare un professionista della comunicazione. La mia Mission? Creare una testata giornalistica che dia spazio a giovani determinati e che sia un trampolino di lancio per nuovi talenti che vogliano imparare con passione e sacrificio le mille sfaccettature di questa professione.

Covid-19

Italia
299,191
Totale di casi attivi
Updated on 30 October 2020 - 08:58 08:58