Ospedali, bari
Da Pixabay

Incendio divampato nei sotterranei del Policlinico di Bari. Pronto l’arrivo delle forze dell’ordine che hanno contenuto i danni

Notte di terrore nei sotterranei del padiglione Asclepios del Policlinico di Bari. A causa di un incendio di ingenti dimensioni divampato la scorsa notte il Pronto Soccorso è stato subito evacuato. I vigili del fuoco sono prontamente intervenuti per spegnere le fiamme e per mettere in sicurezza l’area. I pazienti Covid ricoverati nella zona rossa sono stati trasferiti nei container esterni. Le forze dell’ordine sono state in grado di limitare i danni agli ambienti e alle attrezzature. Ancora da accertare le cause dell’incendio.

Potrebbe interessarti:

Il Pronto Soccorso del Policlinico di Bari dove è avvenuto l’incendio della scorsa notte resta ancora chiuso. Il grande lavoro dei vigili del fuoco ha permesso di limitare i danni e di mettere in sicurezza l’area ma sono ancora in corso rilievi tecnici per accertare i danni effettivi e per capire le cause dell’incendio. 16 pazienti sono stati trasferiti nel modulo esterno per le emergenze e messi in sicurezza. «I danni – fa sapere il Policlinico di Bari – sono stati limitati agli ambienti e alle attrezzature. Sono in corso verifiche per accertare le cause dell’incendio. L’area del pronto soccorso attualmente non è ancora agibile per via dell’intenso odore di fumo».

Letture Consigliate