Block Friday, in Europa migliaia di proteste contro l’iperconsumo



Block Friday proteste consumismo
Immagine da Pixabay

Nel giorno del Black Friday, molte piazze del nostro Paese e dell’Europa si mobilitano per manifestare contro l’iperconsumo: iniziative del cosiddetto Block Friday

Alle innumerevoli iniziative legate al Black Friday, che con i suoi sconti pazzi dà il via oggi alle spese in vista del Natale, si affiancano anche quelle di numerose piazze italiane ed europee che si mobilitano per porre un freno al consumo compulsivo. Il cosiddetto movimento del Block Friday viene dalla Svezia, la stessa nazione da cui è partita la protesta contro i cambiamenti climatici di Greta Thunberg e, a ben vedere, le due cose appaiono legate a doppio filo: nel mirino dei manifestanti c’è infatti soprattutto l’industria della moda, accusata di inquinare ancora di più del trasporto aereo con i suoi circa cento miliardi di capi prodotti ogni anno (che prevede, oltretutto, un massiccio e spesso scellerato impiego delle risorse ambientali).

Le proteste

L’istanza ambientalista dei Block Friday ha investito anche la Francia dove ieri una catena umana ha tentato di bloccare il flusso della consegna dei pacchi Amazon (che nei giorni del Black Friday è stimato venda dieci volte più pacchi del normale). Numeri insostenibili per la nostra casa comune, tanto che il Governo centrale sta pensando di inserire una tassa sulle consegne per ridurre l’inquinamento e gli ingorghi causati da Amazon.

Il colosso è finito nel mirino anche degli studenti milanesi che questa mattina hanno attraversato pacificamente le vie del centro fino alla sede della multinazionale a Porta Venezia con i pacchi di Amazon bene in vista.

“Focolai” di protesta sotto il nome di Block Friday anche a Firenze e Trento: qui i manifestanti, già nella giornata di mercoledì, hanno tenuto un flash mob in un negozio Benetton per accendere i riflettori sulle conseguenze sociali della “frenesia del consumo” quali, per esempio, la diminuzione dei diritti e degli stipendi dei lavoratori impiegati in questo sistema.

Leggi anche