Blue Monday, il giorno più triste dell’anno



Blue Monday

Blue Monday, il giorno più triste dell’anno. Se oggi siete di cattivo umore, ma non sapete trovare una ragione specifica, sappiate che il motivo c’è. Lo dicono gli esperti

Siete di cattivo umore da quando avete messo il piede fuori dal letto, ma non capite il perchè? Semplice, oggi è il Blue Monday, il giorno più triste dell’anno. Secondo gli esperti, il terzo lunedì di gennaio sarebbe quello in cui si raggiunge il picco della tristezza, e la ragione di questo inevitabile lasciarsi andare alla melanconia avrebbe varie cause.

Il motivo economico

Uno dei motivi principali, forse il più banale, sarebbe quello economico. Questo è il periodo che viene immediatamente dopo le vacanze natalizie, il momento dell’anno in cui si spende di più, quello in cui la tredicesima, nonostante i buoni propositi, prende il volo senza neanche accorgersene. Va anche detto che questi sono anche i giorni in cui si medita sul nuovo anno, sui buoni propositi e sulle decisioni da prendere, e questo potrebbe mettere un po’ di tristezza, specialmente a coloro che sono particolarmente predisposti verso questo tipo di emozione.

Ma secondo il presidente della Società italiana di psichiatria, Claudio Mencacci, la tristezza è un sentimento che andrebbe comunque accettato e accolto, e parla del Blue Monday come una giornata quasi necesaria “anche la tristezza è un’emozione, dunque viviamola come tale e questa giornata, in un certo senso, la ‘rivaluta. È giusto accogliere in noi un ‘arcobaleno’ di emozioni, incluse quelle tristi, perchè così potremo dare un corretto valore a tutte le altre”

L’inventore si questa strana ricorrenza

Come tutte le invenzioni, anche il Blue Monday ha un padre. Si tratta uno psicologo dell’Università di Cardiff, Cliff Arnall,  che tramite una complicata equazione che contempla variabili come il meteo, i sensi di colpa per i soldi spesi a Natale, il calo di motivazione dopo le Feste e la motivazione personale, ha calcolato che questo è proprio il giorno più buio. Pare che nel Regno Unito prendano talmente sul serio questa bizzarra ricorrenza tanto da registrare il picco delle assenze dal lavoro.

Come riprendersi

Se volete evitare di andare a picco con l’umore, gli esperti consigliano di praticare attività fisica, per favorire il rilascio di endorfine, e concedersi delle piccole coccole personali, cercando di assaporare ogni momento, e passare il tempo con le persone a cui teniamo. In effetti per fare tutte questa cose non dovremmo aspettare una sola giornata!

Leggi anche