Bojack Horseman: le scuse di Alison Brie per aver dato la voce a Diane



bojack horseman 6
Immagine dalla Sesta Stagione di Bojack Horseman (Netflix)

Bojack Horseman: Alison Brie si scusa per dato la voce a Diane Nguyen. Si è pentita di non aver rappresentato a modo le minoranza vietnamita-americana

Bojack Horseman: arrivano sui social le scuse di Alison Brie, che ha dato la sua voce a Diane Nguyen. La nota attrice americana si è detta pentita di questi 5 anni in quanto così facendo non reso possibile che le minoranza vietnamita-americana fosse rappresentata al meglio. In un lungo post su Instagram ha scritto: “Col senno di poi, vorrei non aver prestato la voce a Diane Nguyen. Adesso capisco che le persone di colore dovrebbero prestare sempre la voce ai personaggi di colore. E noi abbiamo perso una grande opportunità di rappresentare in modo accurato e rispettoso la comunità vietnamita-americana e per questo sono veramente dispiaciuta. Applaudo chi si è allontanato dai personaggi a cui prestava la voce in questo periodo. Ho imparato molto da loro”. 

La questione era già stata affrontata da Bob-Waksberg, creatore della serie animata di Netflix circa due anni fa. Nel 2018 infatti aveva affermato: “Stavo facendo tutti questi casting uno alla volta, talvolta a distanza di diversi mesi e poi, all’improvviso me ne sono reso conto: tutte queste persone erano bianche. Vorrei aver prestato più attenzione a quei tempi. Puoi essere una brava persona, una persona sveglia che si interessa a questo genere di cose, ma se non fai niente per renderle una massima priorità, non succedono“. 

Le dichiarazioni della Brie comunque vanno ad unirsi a quelle espresse da altri suoi colleghi, a cui fa riferimento nell’ultima parte del post. Una di queste è Kristen Bell che in questi giorni ha lasciato il ruolo di Molly in The Good Place, un personaggio di razza mista affermando che, accettando in primo luogo quel ruolo, ha mostrato una mancanza di consapevolezza del suo pervasivo privilegio di donna bianca. Ha poi aggiunto: Scegliere una donna bianca per un personaggio di razza mista, mina la specificità dell’esperienza degli americani di razza mista. È stato sbagliato da parte nostra, perciò noi del team di Central Park vi promettiamo di sistemare le cose”. 

Leggi anche