bollettino covid-19
immagine da pixabay

Bollettino 14 dicembre 2020, calano i contagi in Italia, 12.030 nella giornata di oggi, tasso di positività all’11,6%. 491 i decessi

Continua a diminuire il numero dei contagiati, che rispetto ai giorni precedenti scendono a 12.030 su 103.584 tamponi effettuati. Nella giornata odierna ci sono stati -60 ingressi nelle terapie intensive, ma un aumento di pazienti nei reparti covid di 30 unità. Gli attualmente positivi in Italia sono 675.109, mentre i guariti 22.456.

Potrebbe interessarti:

Le regioni più colpite sono Veneto, Emilia-Romagna e Lazio, alle quali segue la Campania con cifre sopra al migliaio. Nella giornata di oggi 1.202 contagi sono stati registrati solo nella città di Roma, alla quale segue Treviso con 862, altra città veneta Padova con 618, Napoli con 591 e Milano con 394 nuovi contagi. Il dato interessante che si riconferma in questo bollettino di oggi 14 dicembre 2020 è l’evidente calo del numero dei contagi in Lombardia. Questi si attestano sotto il migliaio, sebbene vi sia anche il numero più alto di pazienti in terapia intensiva.

Molto meno in affanno le terapie intensive di Liguria, Friuli Venezia Giulia, Marche, Abruzzo, Provincia Autonoma di Bolzano, Sardegna, Umbria, Calabria, Provincia Autonoma di Trento, Basilicata, Valle D’Aosta, e Molise che rivelano dati sotto al centinaio.

Intanto si attende per le 19:00 la riunione d’emergenza tra i capidelegazione e il Primo Ministro Conte, per rivalutare le misure contenitive in vista delle festività natalizie, persino la deroga sullo spostamento tra comuni.

Bollettino 14 dicembre 2020
Print da tabella diffusa da ISS e Ministero della Salute

Letture Consigliate
Articolo precedenteEuropa League, date e orari dei sedicesimi di finale
Prossimo articoloDream Team, gli undici migliori di sempre: presente un italiano
Gaudieri Brunella
Ho studiato il tedesco, l´inglese e ho qualche infarinatura di svedese ed arabo. Dopo la laurea triennale in Traduzione e Interpretariato a Napoli mi sono trasferita a Gorizia, poi Trieste, Udine, Klagenfurt am Wörthersee e Vienna. In questi posti ho fatto bellissime esperienze di lavoro, tra cui la traduttrice presso l´ORF. Ho conseguito la laurea specialistica a doppio diploma italo-austriaco in Lingue e letterature straniere ed euroamericane ed ho vissuto tanto tempo lontana dalla mia "comfort zone". Ho incontrato tantissime persone e mi sono avvicinata incuriosita alle loro culture. Mi piace la lettura, il mondo dell´informazione, l´arte e parlo molto bene il tedesco. Sono attenta alle problematiche sociali e sensibile alla tutela degli animali randagi.