Bollettino, Coronavirus: i dati aggiornati al 5 maggio

HomeAttualitàBollettino, Coronavirus: i dati aggiornati al 5 maggio

Come di consueto, la Protezione Civile ha comunicato i dati del Bollettino Coronavirus odierno: nuovi casi, vittime, guariti, vaccinati

Come di consueto, la Protezione Civile ha diramato il bollettino Coronavirus odierno.

Dai dati ufficiali, risultano 10.585 nuovi casi nelle ultime 24 ore. Nella giornata odierna sono 267 le vittime e si registrano 17.072 guariti. Si rilevano, inoltre, -55 terapie intensive e -656 ricoveri in strutture ospedaliere. Si registra un tasso di positività del 3,2% (+0,3%). Infine, il numero complessivo dei vaccini somministrati sale a quota 21.771.822.

Coronavirus: il calendario delle riaperture

L’economia italiana è in ginocchio a causa del Coronavirus. Piscine e palestre sono chiuse da ormai troppo tempo e il premier Mario Draghi ha fretta di ripartire. Settimana prossima il governo si riunirà nuovamente per ponderare meglio l’andamento delle varie riaperture.

Le date

  • 15 maggio – La decisione di Roberto Speranza di non rinnovare l’ordinanza che impone il confinamento vedrà la sua realizzazione in data 15 maggio. La prima norma a cadere sarà quella inerente alla quarantena obbligatoria di 5 giorni per chi entra in Italia da un paese dell’Unione Europea. Nella stessa data cadrà anche il divieto (in zona gialla) di frequentare piscine pubbliche e private che per il momento vedranno la loro riapertura soltanto all’aperto.
  • 17 maggio – In questa data potrebbe vedere la fine anche il coprifuoco per il Coronavirus alle ore 22. Al governo è ancora scontro, con Matteo Salvini che punta a farlo saltare già il 10 maggio. Al momento le ipotesi più concrete sembrano essere due: slittamento del coprifuoco alle ore 23 (come proposto dalle Regioni al governo) oppure totale eliminazione del coprifuoco tra metà maggio e i primi di giugno. Orientativamente la data indicata per lo slittamento/eliminazione del coprifuoco sembra essere il 17 maggio.
  • 1 giugno – Dal 1 giugno sarà possibile ritornare a frequentare in zona gialla attività sportive anche all’interno di luoghi al chiuso (palestre e piscine) ma senza possibilità di utilizzare gli spogliatoi. Nella stessa data potrebbe tornare il pubblico sugli spalti (sempre nelle zone gialle) per gli eventi sportivi di livello agonistico riconosciuti dal Coni e dal Comitato Paraolimpico.
  • 15 giugno – In zona gialla a partire dal 15 giugno potranno nuovamente vedere la luce le fiere.
  • 1 luglio – Dal 1 luglio (con la situazione Coronavirus sotto controllo) sarà possibile organizzare in zona gialla, oltre alle fiere, anche convegni congressi «nel rispetto dei protocolli e delle linee guida di settore». Potrebbero vedere la riapertura al pubblico anche i centri termali.
Luciachiara Faiella
26 anni. Laureata in Lettere Moderne e (quasi) in Filologia Moderna. Impegnata nel progetto CyberZone in collaborazione con Amesci che informa sui fenomeni di bullismo e cyberbullismo. Mi piacciono la cronaca rosa, i programmi leggeri, la musica cantautorale, le spiagge a settembre, i romanzi che non ti lasciano tregua, le serie tv che incollano allo schermo, le persone curiose, i cinema di periferia, la comunicazione sotto ogni aspetto.

Covid-19

Italia
79,368
Totale di casi attivi
Updated on 14 October 2021 - 20:41 20:41