bonus vacanze
Immagine da Pixabay

Nuova proroga per il Bonus Vacanze 2021, come stabilito dal decreto Ristori. Ecco in cosa consiste e come richiederlo

Come si poteva immaginare, il Decreto Ristori annuncia la proroga del Bonus Vacanze, poco utilizzato nel precedente anno di pandemia. La proroga permetterà, a chiunque abbia usufruito dell’incentivo del 2020, di posticiparne la scadenza, almeno fino al 31 Dicembre 2021.

Potrebbe interessarti:

Come richiederlo

Si tratta di un contributo massimo di 500 €, che può essere richiesto da tutti i nuclei familiari con ISEE fino a 40mila €. Per il calcolo sarà necessaria la Dichiarazione Sostitutiva Unica, con dati anagrafici, patrimoniali e reddituali del nucleo familiare. Per poter ottenere il Bonus sarà necessario lo SPID, almeno di un membro della famiglia, o CIE (Carta d’identità Elettronica). Il contributo potrà così essere richiesto tramite l’app Io, la piattaforma dei servizi pubblici.

L’importo sarà deciso in base al numero dei membri del nucleo familiare. Si parla di 500 € per tre o più membri, 300 per due e 150 per una sola persona. Il bonus sarà poi identificato tramite codice univoco e dotato di un QR code, valido soltanto in formato digitale e non in cartaceo. Il QR code potrà così essere mostrato o comunicato all’albergatore, a cui verrà reso disponibile anche il codice fiscale, nel momento del pagamento di fine soggiorno.

Chi può utilizzarlo

Il Bonus Vacanze potrà essere utilizzato da un solo membro del nucleo familiare, anche diverso dalla persona che lo ha formalmente richiesto e potrà essere utilizzato presso un’unica struttura ricettiva italiana. Inoltre, il bonus potrà essere utilizzato in forma di sconto immediato, nella misura dell’80%, per il pagamento dei servizi e il restante 20% potrà essere scaricato per la dichiarazione dei redditi.

Letture Consigliate