Brembate, rimosso striscione “Non sei il benvenuto” contro Salvini

edoardo rixi
Foto: profilo facebook ufficiale Matteo Salvini

Brembate, Vigili del Fuoco rimuovono striscione contro Salvini prima dell’arrivo del Ministro. Il sindaco Gori: “Chi ha dato l’ordine?”

Non si placano le polemiche intorno alla figura del Ministro dell’Interno Matteo Salvini. L’ultima vicenda che coinvolge il leader della Lega si è verificata nella mattinata a Brembate (Bergamo) dove il vicepremier era atteso per un comizio elettorale in vista delle prossime Elezioni Europee.

A poche ore dal suo arrivo è spuntato su un balcone uno striscione polemico contro Salvini che recitava: “Non sei il benvenuto“. Lo striscione è stato rapidamente rimosso dai Vigili del Fuoco e subito si sono scatenate polemiche e scontri.

Chi ha dato loro l’ordine di intervenire? E a che titolo?” sono le parole del sindaco di Bergamo Giorgio Gori. Accuse di censura sono arrivate anche dalla lista civica “Siamo Brembate e Grignano” che per prima ha denunciato l’accaduto. “È questa la democrazia che vogliamo?” sono state le parole dei rappresentanti della lista.

Sull’accaduto sono arrivate anche le dichiarazioni dello stesso Matteo Salvini che a margine dell’evento elettorale della Lega ha dichiarato: “Siamo in democrazia quindi si può fare quello che si vuole a patto che non ci siano problemi di ordine pubblico“.

Dopo le vicende “Siri” e “casa editrice Altaforte“, quella di questa mattina è solo l’ultima di una lunga serie di polemiche sulla figura del leader della Lega.