Brescia-Lecce, Corini, Liverani
Foto: Facebook Lecce

Si è concluso con il punteggio di 3-0 il primo anticipo della Serie A tra Brescia-Lecce. Queste le parole dei due allenatori Corini e Liverani

Il 1° anticipo del 16° turno della Serie A tra Brescia-Lecce si è concluso 3-0 in favore dei padroni di casa. Queste le dichiarazioni al termine del match di Corini e Liverani.

Potrebbe interessarti:

Le parole di Corini

“Penso che non sia la prima partita di grande qualità che facciamo, oggi siamo stati bravi anche dopo l’uscita di NdojRomulo si è sacrificato al meglio e abbiamo avuto grandi trame di gioco. Vittoria meritata che ci dà ulteriore consapevolezza in vista del futuro.

I cori dei tifosi mi fanno piacere, ma noi bresciani siamo riservati e l’affetto si misura in altre cose. Io li ringrazio e gli chiedo di spingere ancora di più i ragazzi, perché sono i nostri eroi che dovranno tentare l’impresa di salvarsi. Ancora è difficilissima, ma ci siamo iscritti di nuovo alla corsa salvezza”.

Le parole di Liverani

“Credo che l’allarme ci sia quando i risultati negativi siano continui, noi difficilmente abbiamo fatto più partite consecutive male. Paradossalmente delle ultime quattro partite è stata quella che abbiamo cominciato giocando bene a calcio e creando occasioni. Se sbagliamo l’ultimo passaggio è difficile. Oggi siamo stati bravi nei primi 20 metri poi c’è la qualità individuale, la scelta individuale dell’ultimo passaggio e del dribbling.

Falco in panchina perchè è stato lui a dirmi che non è al massimo. Ho un grande rapporto e dialogo e non faccio mai decisioni senza senso. Per noi è importante ma deve stare al 100%. Lo dobbiamo gestire e portare ad una situazione ottimale. Lui come gli altri. A prescindere da questo è l’atteggiamento che io oggi non ho capito. Forse i 15 punti hanno dato un pochino di serenità che noi non abbiamo”

Letture Consigliate