Johnson & Johnson, coronavirus

Continua l’incubo Covid-19 nel nostro paese: a Brescia riscontrata ed isolata la variante nigeriana. Mutazione scoperta durante una visita di controllo

Tra varianti, vaccino e casi in aumento, il Covid-19 è sempre il tema all’ordine del giorno. Da Brescia oggi arriva la notizia del riscontro della variante nigeriana: ad annunciarlo è il presidente della Società italiana di virologia Arnaldo Caruso. La mutazione del virus è stata scoperta durante una visita di controllo da parte di un cittadino bresciano.

Potrebbe interessarti:

In realtà un primo caso era stato riscontrato a Napoli nello scorso febbraio: un professionista rientrato dall’Africa – risultato positivo al Covid-19 dopo un tampone – fu individuato come un portatore del virus con variante nigeriana. Il caso – studiato e riscontrato alla Federico II fu subito isolato. Lo stesso procedimento si è ripetuto quest’oggi in Lombardia: “Il virus portatore di queste mutazioni è preoccupante perché potrebbe resistere ai vaccini anti-Covid” – spiega Caruso – “Al momento sta evolvendo solo in Africa, in Nigeria, ma ci sono osservazioni in tutto il mondo. Per ora sono riscontrati pochi casi ma sono in crescita“.

Dunque un’ulteriore preoccupazione per il popolo bresciano e non solo. Il territorio lombardo attualmente è in zona arancione scuro, visto l’aumento di contagi delle scorse settimane. Adesso c’è da fronteggiare anche questa variante nigeriana, seppur sia stata immediatamente isolata.

Letture Consigliate