Bridgerton, Regè-Jean Page verso un ruolo iconico

Bridgerton netflix
Da una scena di Bridgerton (Youtube)

Forte del grande successo ottenuto con Bridgerton nei panni del Duca di Hastings, per Regè-Jean Page starebbero per spalancarsi le porte del cinema

Nato a Londra trenta anni fa, da padre inglese e madre dello Zimbabwe, Regè-Jean Page è il nuovo sex-symbol della serialità mondiale: merito del ruolo del tenebroso, affascinante e irrisolto Duca di Hastings nella serie Bridgerton rilasciata il giorno di Natale su Netflix.

Il successo della prima serie di Shonda Rhimes per Netflix, un cocktail ben riuscito tra un romanzo di Jane Austen e “Gossip Girl”, è tale che ora Regè-Jean Page è dato addirittura come il candidato più quotato a prendere il posto di Daniel Craig nella saga cinematografica su James Bond.

Lo dice a Variety, la “bibbia” dell’intrattenimento a stelle e strisce, un rappresentante della società di scommesse britannica Landbrokes, stando al quale Page si starebbe lasciando alle spalle candidati blasonatissimi quali Cilian Murphy e Paul Mescal, entrambi entrati nella gara per il nuovo James Bond, come Page, dopo aver conosciuto il successo planetario grazie ad una serie tv, rispettivamente Peaky Blinders e Normal People.

Altro indizio che avvicinerebbe Regè-Jean Page allo smoking da James Bond è il fatto che l’attore, nel presentare su Twitter il “suo” Duca di Hastings in Bridgerton, abbia richiamato nella didascalia l’iconica ricetta del Martini sorseggiato dal capo della sicurezza di Sua Maestà: “Shakerato, non mescolato“.

Mentre attendiamo di capire chi raccoglierà da lui il testimone, Daniel Craig è atteso alla sua ultima prova da 007: il film “No Time To Die” (la canzone portante è della giovanissima popstar Billie Eilish) è ancora sotto al giogo della pandemia, e non ha una data d’uscita certa.