Bridgerton netflix, Duca di Hastings
Da una scena di Bridgerton (Youtube)

Bridgerton 2: non ci sarà nelle nuove puntata il bel duca di Hastings che ha fatto impazzire i fan della serie. Ecco le dichiarazioni

Bridgerton 2: per il dispiacere di quanti lo hanno amato nel corso della prime puntate, non vedrà la presenza del Duca di Hastings. E’ giunto il momento, insomma, di dire addio a Simon Basset interpretato dall’affascinante Regé-Jean Page. Netflix e Shondaland hanno annunciato venerdì che il personaggio della star Regé-Jean Page non apparirà nella seconda stagione dello show, rivelando la notizia tramite un avviso di Lady Whistledown.

Potrebbe interessarti:

Il messaggio inizia così: “Cari lettori, mentre tutti gli occhi sono rivolti alla ricerca di Lord Anthony Bridgerton per trovare una viscontessa, salutiamo Regé-Jean Page, che ha interpretato così trionfalmente il duca di Hastings”. Poi continua: “Ci mancherà la presenza di Simon sullo schermo, ma farà sempre parte della famiglia Bridgerton. Daphne rimarrà una moglie e una sorella devote, aiutando suo fratello ad affrontare la prossima stagione sociale e ciò che ha da offrire: più intrighi e romanticismo di quanto i miei lettori potrebbero essere in grado di sopportare“.

Una notizia che per molti fan non è del tutto una sorpresa, in quanto, chi ha letto i romanzi sa bene in che direzione andrà la sua storia. Nonostante ciò, sull’onda del successo della prima stagione, all’annuncio del secondo ciclo di episodi, era stata garantita la sua presenza e qualche spazio in più per la storia tra Simon e Daphne. Ecco, quindi, che questa notizia per altri (chi non ha letto i romanzi) non sarà proprio una cosa semplice da accettare.

Le parole di Regé-Jean Page

Lo stesso Regé-Jean Page ha affermato che uno dei motivi per cui ha accettato la parte è stata proprio l’impegno non troppo duraturo: “E’ un arco di una stagione. Avrà un inizio, una parte centrale, una fine, concedeteci un anno”, ha affermato Page, raccontando le prime conversazioni con i produttori di Shondaland, che gli hanno parlato del ruolo di Simon. “[Ho pensato] ‘E’ interessante’, perché allora sembrava una serie limitata. Posso entrare, posso contribuire con la mia parte e poi la famiglia Bridgerton va avanti”.

“Una delle cose che caratterizzano questo genere [romantico] è che il pubblico sa che l’arco è completo. Arrivano sapendo questo, quindi può legare le persone a nodi emotivi perché hanno quella rassicurazione che avranno il matrimonio e il bambino, ha spiegato. Ed infatti, anche la storia del Duca si conclude con la nascita di un figlio, nato dal matrimonio con la sua Daphne. Infine, ha anche affermato di aver molto apprezzato che Brigderton sia il frutto di una serie di romanzi e che ogni stagione sia basata su un libro in particolare.

La seconda stagione

Come confermato nel post di Lady Whistledown, la seconda stagione dello show si concentrerà sul più anziano del clan Bridgerton, Anthony (interpretato da Jonathan Bailey), e sulla sua ricerca dell’amore. Basato sul secondo libro della serie di Quinn, intitolato “Il visconte che mi amava”, i nuovi episodi introdurranno in particolare il personaggio di Kate Sharma (interpretato dalla star di “Sex Education” Simone Ashley). Anche Daphne Bridgerton, interpretata da Phoebe Dynevor (ora Duchessa di Hastings) tornerà per la nuova stagione, ma mentre Simon vivrà nel mondo di Bridgerton come suo marito, il personaggio non apparirà sullo schermo.

Letture Consigliate