13 Dicembre 2022 - 12:20

Bullismo, la lotta condotta dal comune di Quartu Sant’Elena

Lotta al bullismo: l'Amministrazione comunale di Quartu Sant'Elena procede spedita con una serie di iniziativa finalizzate alla prevenzione

MINORE TORTURATO PER UN'ORA

Il comune di Quartu Sant’Elena ha messo in campo un’altra iniziativa per regalare ai propri cittadini un futuro migliore. Nello specifico l’Amministrazione comunale sta portando avanti un programma studiato per combattere il bullismo e il cyberbullismo.

Il bullismo è una vera e propria piaga sociale. Tanti ragazzi si ritrovano spesso ad essere vittima di umiliazioni, violenze fisiche e verbali, vessazioni. Intervenire è doveroso e la cultura può essere un forte aiutante per cercare di porre fine a fenomeni come questi che dilagano nella società.

Questo è ciò che sta facendo l’Amministrazione comunale di Quartu Sant’Elena, adottando un programma con le scuole della città per dare sostegno ai giovani che vivono in prima persona bullismo e cyberbullismo ma hanno paura di chiedere aiuto. Nell’ambito di tale progetto tanti studenti di Quartu hanno incontrato i rappresentanti delle forze dell’ordine per parlare di questi fenomeni nell’ottica del fare prevenzione. L’appuntamento si è avuto ieri, presso la biblioteca dei ragazzi di via Dante.

Presenti all’incontro l’Ispettore Giuseppina Ruggiero e il Commissario Federica Orecchioni della Polizia di Stato – Compartimento Polizia Postale e delle Telecomunicazioni, e due esponenti del Nucleo di Prossimità della Polizia Locale di Quartu, le Assistenti Scelte Ornella Pittore e Maria Alessandra Pintus. All’iniziativa hanno partecipato due classi prime degli istituti scolastici di secondo grado: la 1A di Scienze Umane del Liceo Motzo e la 1B del Liceo Artistico Brotzu. Inoltre l’evento è andato in diretta sulla pagina Facebook del Sistema Bibliotecario Urbano.