avellino
Avellino-0-Roma-1

Comunale di San Michele di Serino, 4 marzo 2015, Campionato Primavera 2014/15. Recupero quarta giornata di ritorno: Avellino 0 – Roma  1. Rete siglata al minuto 18° da Di Mariano

[ads1]

Potrebbe interessarti:

AVELLINO: Patella, Martino, Comentale, Shullazi, Raucci (70′ Luciano), Gagliardo (83′ Vitale), Antogiovanni, Colella De Santis, Riccio (85′ Topo), Ventola, Masocco. A disp.: Gioia, Rossi, Cozzolino, Vincenzi, Masi, Mazza. All.: Luperto.

ROMA: Marchegiani, Belvisi, Ciavattini, Calabresi, Sammartino, Ndoj (78′ Pellegrini), Pepín, Adamo, Njiki Tchoutou (85′ Di Nolfo), Soleri (78′ Vestenický), Di Mariano. A disp.: Ionuţ Pop, Paolelli, Anočić, Marchizza, Calì, Ricozzi, Vasco, De Santis N., De Santis E. All.: De Rossi.

Arbitro: Mastronado di Molfetta, coadiuvato dagli assistenti Greco e Urselli di Taranto.

Marcatori: 18′ Di Mariano (R).

Ammoniti: Gagliardo (Avellino), Ndoj, Sammartino (Roma).

Dopo la buona trasferta a Livorno l’Avellino trova in casa una Roma che deve riscattare la pesante sconfitta nel derby capitolino. Si gioca il recupero della quarta giornata di campionato e i lupi iniziano la gara con un buon piglio cercando di non farsi intimorire dal superiore tasso tecnico degli avversari. Dopo la prima fase di studio l’Avellino si affaccia con più frequenza nella metà campo avversaria, ma sono sterili le manovre dei campani che puntualmente vengono bloccate dalla retroguardia giallorossa.

avellino
la rete in Avellino Roma.

Su di una distrazione difensiva dell’Avellino la Roma passa in vantaggio al 18° con Di Mariano, lasciato colpevolmente solo in area. Le fasi successive non narrano episodi di rilievo e la Roma pensa bene di chiudere la prima metà di gara in vantaggio, per poi chiuderla nella ripresa.

Nel secondo tempo, le previsioni dei ragazzi di mister De Rossi si presentano diversamente con un Avellino che la mette più sulla grinta. Il tecnico giallorosso avverte che si trova di fronte a quel tipo di gara dove se non raddoppi puoi rischiare di subire una beffa e più volte richiama i suoi a una maggiore attenzione.

La Roma, però, non riesce a trovare varchi e mostra una certa preoccupazione quando l’Avellino si propone in avanti. Non con la stessa determinazione di altre volte la Roma amministra con fatica il minimo vantaggio che perdura fino al triplice  fischio finale del signor Mastronado di Molfetta.

Risultato finale a Serino: Avellino 0 – Roma 1, con i capitolini che si riprendono la seconda postazione in classifica a pari merito con la Lazio alle spalle del Bari.

[ads2]

Letture Consigliate
Articolo precedenteCase di paglia: risparmio energetico e comfort
Prossimo articoloI giardini di marzo, Battisti e l’inadeguatezza esistenziale
Pasquale D’Aniello, giornalista, nato a Sant’Antonio Abate in provincia di Napoli. Da sempre appassionato di calcio con alcune esperienze dilettantistiche sul campo e sulla panchina. Autore nel 2012 del Libro: "Scugnizzeria agli Albori di un Successo"​ e premiato a Gallipoli nel 2015 (Torneo Internazionale che assegna il Trofeo Caroli Hotels), quale miglior giornalista del calcio giovanile. L'approccio con il calcio giovanile dilettantistico e professionistico da qualche decennio, ha fatto maturare in me nuove convinzioni ed intravedere nuovi orizzonti. "​ Il calcio è educazione, è economia, è uno dei modi di essere società"​. Tutto questo mi ha portato ad essere un "Cronista del calcio giovanile Campano"​, con il fine ultimo di far comprendere che questo Sport deve essere una sana sfida per misurare l'estro calcistico e nulla ha, che possa riguardare il fanatismo e qualsiasi altra devianza che provoca rancore anche a pochi metri di distanza tra i vari campi di calcio. La fortuna poi, di incontrare tantissimi professionisti legati a questo mondo, ha fatto il resto...