15 Luglio 2022 - 17:39

Buoni benzina: fino a 200 euro ai dipendenti nel 2022

Buoni benzina: fino a 200 euro ai dipendenti nel 2022.Il bonus può essere erogato anche per finalità retributive.

bonus benzina

Pronte le istruzioni per i datori di lavoro del settore che intendono erogare ai propri dipendenti i buoni benzina da 200 euro. Scopriamo, insieme, tutti i dettagli.

Buoni benzina: disponibili solo nel 2022

I bonus, che possono essere erogati solo nel 2022 e fino a un massimo di 200 euro per lavoratore, non sono tassati in capo ai dipendenti e sono integralmente deducibili dal reddito d’impresa. La circolare n. 27/E, firmata dal direttore dell’Agenzia delle Entrate, specifica quali sono i datori di lavoro e i lavoratori che potranno beneficiarne.

Chi può usufruirne?

L’Agenzia delle Entrate, tenendo conto della norma, spiega che possono accedere al beneficio i datori di lavoro privati. A questo proposito, il documento di prassi chiarisce che rientrano nell’ambito di applicazione anche i soggetti che non svolgono un’attività commerciale e i lavoratori autonomi, sempre che dispongano di propri dipendenti.

Buoni benzina: chi è escluso?

Sono, invece, escluse dall’agevolazione le amministrazioni pubbliche. Quanto alla categoria di lavoratori destinatari dei buoni benzina, è essenziale che si tratti di titolari di reddito di lavoro dipendente.

Quando possono essere corrisposti i buoni?

I buoni possano essere corrisposti dal datore di lavoro da subito, senza necessità di preventivi accordi contrattuali.

Buoni benzina: validi anche per la ricarica di veicoli elettrici

I buoni benzina sono erogazioni corrisposte dai datori di lavoro privati ai propri dipendenti per i rifornimenti di carburante per l’autotrazione (come benzina, gasolio, Gpl e metano). Inoltre la circolare specifica che dà diritto all’agevolazione anche l’erogazione di buoni (o titoli analoghi) per la ricarica di veicoli elettrici.

Beni e servizi erogati: ecco il valore economico che possono raggiungere

I beni e i servizi erogati nel periodo d’imposta 2022 dal datore di lavoro a favore di ciascun lavoratore dipendente possono raggiungere un valore di 200 euro per uno o più buoni benzina e un valore di 258,23 euro per l’insieme degli altri beni e servizi (compresi eventuali ulteriori buoni benzina).

Buoni benzina: possono essere erogati anche per finalità retributive?

I buoni benzina possono essere erogati anche per finalità retributive. In questa ipotesi, l’erogazione deve avvenire nell’anno in corso e in “esecuzione dei contratti aziendali o territoriali”, nel rispetto della normativa prevista, per i premi di risultato, dall’articolo 1, commi da 182 a 190, della legge 28 dicembre 2015, n. 208.