Burioni: “Non ha senso fare previsioni. L’estate è nelle nostre mani”



burioni coronavirus

Roberto Burioni, virologo e professore del San Raffaele ha rivolto agli italiani un appello, rivelando che l’estate dipenderà dai comportamenti assunti in questo periodo. Raccomanda di restare a casa

Burioni non si sbilancia nel fare previsioni a proposito di quanto potrebbe accadere in estate, ma rivolge agli italiani un appello che è ancora una volta quello di restare in casa. I comportamenti assunti in questo periodo sono essenziali ai fini del contenimento del virus. Il virologo e professore del San Raffaele non ha dubbi nel dire che “l’estate è nelle nostre mani”.

La domanda rivoltagli dai microfoni di Rai Radio2 i Lunatici è molto semplice e coincide certamente con il pensiero di milioni di italiani: “Cosa succederà in estate?”.  Burioni non se la sente di fare alcuna previsione, ma rivolge l’accorato appello di restare a casa. Da questo semplice, ma essenziale comportamento dipenderà l’andamento dell’estate 2020.

Dobbiamo restare a casa. Ciò che accadrà d’estate dipenderà da quello che facciamo noi adesso” ha spiegato Burioni. Il virologo è stato chiaro e rigoroso nel rivolgere un appello sentito e urgente: “Se continuiamo a stare in giro a fregarcene, il virus non si fermerà. Se invece adesso continuiamo con un sacrificio, fermiamo grossa parte dell’epidemia e poi piano piano ricominciamo, non sono così pessimista. Comunque è impossibile ora fare previsioni. Viviamo alla giornata, fare programmi alla distanza non ha senso”.

 

Leggi anche