Juventus-Genoa
Foto: Juventus Twitter

La Sardegna Arena apre il sipario a Cagliari-Juventus. Pirlo perde Ramsey ma recupera De Ligt, Liverani orfano di Pavoletti

Il tramonto della domenica cala le luci su Cagliari-Juventus. I bianconeri volano in Sardegna in cerca di riscatto, dopo l’eliminazione in Champions League contro il Porto. I sardi sono in crisi di identità, ma il pareggio di Nainggolan nel recupero contro la Sampdoria può aver dato una scossa. Terzo risultato utile consecutivo dopo la sconfitta casalinga contro il Torino.

Potrebbe interessarti:

QUI CAGLIARI – Liverani deve fare a meno di Pavoletti, assente per squalifica, al centro dell’attacco ci sarà Simeone, con Joao Pedro alle spalle. Ballottaggio tra Zappa e l’ex di turno Asamoah, con l’italiano in leggero vantaggio. Verso la conferma del 3-5-2, con un’altra conoscenza bianconera nella linea di difesa, Rugani.

QUI JUVENTUS – Pirlo deve ponderare la fatica dopo i 120 minuti (più recupero) contro il Porto. De Ligt e Chiellini dovrebbero comporre la nuova linea di difesa, indisponibile Demiral e turno di riposo per Bonucci. Torna McKennie tra i titolari a centrocampo, con Rabiot chiamato a fare gli straordinari. Da valutare l’impiego di Arthur e Cuadrado, rientrati da poco in gruppo. Kulusevski più di Morata.

Cagliari-Juventus sarà trasmessa in diretta esclusiva dai canali Sky alle ore 18.00.

Le probabili formazioni

CAGLIARI (3-5-2): Cragno; Ceppitelli, Godin, Rugani; Zappa, Marin, Duncan, Nainggolan, Nandez; Joao Pedro, Simeone. Allenatore: Semplici. 

JUVENTUS (4-4-2): Szczesny; Danilo, De Ligt, Chiellini, Bernardeschi; Chiesa, Arthur, Rabiot, McKennie; Kulusevski, Ronaldo. Allenatore: Pirlo

Letture Consigliate